Il Barcellona punta su Allegri: "Triennale da 8 milioni e mezzo netti a stagione"

I "blaugrana" pensano al tecnico toscano per sostituire Luis Enrique. Marotta frena: "La Juve vuole continuare a vincere con Massimiliano Allegri"

Redazione Tiscali

"Noi vogliamo continuare a vincere con Massimiliano Allegri". Firmato Beppe Marotta. Ma mentre l'a.d. della Juventus garantisce un futuro bianconero per il tecnico toscano, si moltiplicano le voci sul probabile divorzio alla fine della stagione. Il nome di Allegri era stato accostato all'Arsenal per sostituire sulla panchina dei Gunners il francese Arsène Wenger, poi a quello del Paris Saint-Germain deciso a rimuovere Unai Emery dopo la clamorosa eliminazione dalla Champions League a vantaggio del Barcellona. Entrambe le ipotesi sono state smentite dal tecnico, ma la parola d'ordine è non parlare di calciomercato sino alla conclusione della stagione per permettere alla Juve di raggiungere tutti i suoi obiettivi: scudetto, Champions League e Coppa Italia.

Triennale da 8 milioni e mezzo netti a stagione

Soprattutto la sfida di Champions League contro il Barcellona assume un valore altissimo. Non è il crocevia della stagione dei bianconeri ma la squadra di Luis Enrique potrebbe passare presto nelle mani proprio di Allegri. Il tecnico spagnolo ha annunciato il suo addio a fine stagione a prescindere dall'ipotetica conquista di Liga e Champions e le quotazioni del candidato principale per la sostituzione, Jorge Sampaoli, sono crollate nelle ultime settimane. Per questo e soprattutto grazie al lavoro del direttore sportivo blaugrana Ariedo Braida il nome di Allegri è finito in cima alla lista. L'offerta per l'allenatore italiano è ottima: contratto triennale da 8 milioni e mezzo netti a stagione. Secondo quanto riporta Premiumsport, ci sarebbe stato anche un incontro tra martedì 21 e mercoledì 22 febbraio a Oporto alla vigilia della sfida di Champions Porto-Juve.

Braida: "Allegri è un amico, non posso parlarne"

Ma proprio Braida all'inizio di marzo ha evitato l'argomento. "Allegri è un amico ma la ricerca del nuovo allenatore è top secret, non se ne può proprio parlare - ha detto il dirigente del Barcellona a Radio Anch'io Sport -. Luis Enrique aveva un po' preannunciato che a fine stagione avrebbe lasciato, lo ha confermato ora con largo anticipo per dare al club l'opportunità di trovare un nuovo allenatore".