Il nordcoreano Han nel mirino e Barella nel carrello della spesa Juve. Verdi pronto a dire sì al Napoli

Gigi Donnarumma o Alisson si giocano un posto da guardiano dei pali nel Real. Lisandro Lopez all'Inter ormai fatta. E ora si fa sul serio per Rafinha Alcantara

Barella, il talento del Cagliari richiesto dalla Juve
Barella, il talento del Cagliari richiesto dalla Juve
Redazione Tiscali

David De Gea, Thibaut Courtois, Kepa Arrizabalaga, Gigi Donnarumma, ma non solo. Secondo il Mundo deportivo, il Real Madrid ha un altro portiere nel mirino, per sostituire il costaricano Keylor Navas: si tratta del romanista Alisson Becker, 25 anni. L'alto rendimento dell'estremo difensore dei giallorossi ha attirato l'attenzione di grossi club potenti, come il PSG, ma anche il Real Madrid. Dopo il fallimento della trattativa per il basco Kepa dell'Athletic Bilbao, che sembrava a un passo dalla firma con il club 'merengue', il nome di Alisson sembra essere il primo nell'elenco degli emissari del Real, mentre altri portieri del calibro di De Gea o Coutrois non sembrano più gli obiettivi principali.

Il Cagliari sbarra le porte in uscita, almeno per i titolari: i gioielli non partono. Il no per Barella alle richieste delle big (Juve, Inter e Roma) durerà sino al 31 gennaio. Poi per l'estate il destino del centrocampista già in orbita Nazionale sembra segnato (la Juve per ora in pole). Per il settore arrivi in Sardegna circolano due nomi: Caldirola, classe 91, centrale difensivo del Werder Brema, e Olivera, 1992, esterno sinistro della Fiorentina. Più un possibile ritorno dal Perugia dell'attaccante Han, che peraltro si sta interessando sempre di più dell’attaccante nordcoreano, classe 1998.

Mesut Özil, insistentemente cercato dal Manchester United, è molto interessato all'offerta che la Vecchia Signora gli ha presentato nei giorni scorsi. A Torino, il mancino troverebbe diversi compagni di Nazionale: Khedira, Höwedes ed Emre Can, ormai prossimo all'addio al Liverpool e alla firma con la Juve. Nelle ultime settimane sono arrivate nuove certezze sul futuro di Benedikt Höwedes (che i campioni d'Italia riscatteranno dallo Schalke anche se il difensore non giocherà le 25 partite stagionali che renderebbero obbligatorio il suo acquisto), poi sono arrivate le parole di Sami Khedira (che vuole rinnovare il contratto in scadenza nel 2019), infine sono stati sciolti anche gli ultimi dubbi sull'arrivo di Emre Can (che il Liverpool non venderà in questa finestra di mercato, lasciandolo però partire con destinazione Torino a giugno, quando il centrocampista tedesco firmerà un quinquennale a 5 milioni anche grazie al fatto che si svincolerà dai Reds).

In un calciomercato di gennaio che stenta a decollare, l’Inter è riuscita a definire i dettagli restanti nella trattativa con il Benfica per assicurarsi le alte prestazioni di Lisandro Lopez, difensore centrale argentino di passaporto spagnolo che si trasferirà a breve alla corte di Luciano Spalletti per 500mila euro più un diritto di riscatto a 9 milioni. Lunedì le visite mediche, successivamente il giocatore potrà cominciare ad allenarsi con i nuovi compagni di squadra. Spalletti guarda con attenzione anche all’evolversi della trattativa che potrebbe far approdare il brasileiro Rafinha Alcantara. In Corso Vittorio Emanuele sperano di poter arrivare presto a una conclusione positiva, anche grazie all’intermediazione di Mazinho, ex centrocampista della nazionale brasiliana visto in Serie A negli anni ’90 con le maglie di Lecce e Fiorentina. Ieri il campione del mondo di Usa ’94, padre del blaugrana, è stato a colloquio con la dirigenza del Barça per chiudere la questione.  

Il Napoli è la squadra che, più di ogni altra, sta cercando di rinforzare un organico già di per sè competitivo. Dopo l'interessamento per Deulofeu, che nella passata stagione ha giocato con il Milan, ma in estate è tornato al Barcellona per fine prestito, il club di proprietà di Aurelio De Laurentiis adesso punto dritto su Simone Verdi, già nel giro della Nazionale azzurra. Il procuratore del centrocampista del Bologna, Donato Orgnoni, ha spiegato di volersi prendere una pausa di riflessione e di voler aspettare ancora qualche giorno: almeno fino alla fine della pausa invernale, quando tornerà dalle vacanze. Il Napoli ha offerto al Bologna una ventina di milioni, ma sarà importante la volontà del giocatore che non sembra molto propenso a cambiare squadra in questa fase della stagione. Inoltre, a Napoli sarebbe destinato a indossare i panni di alternativa a Insigne o Callejon, mentre a Bologna è una pedina inamovibile nello scacchiere di Donadoni. Su Deulofeu c'è anche l'Inter, intenzionata a dare brio alle fasce.

Il Genoa insiste per riportare subito a casa Domenico Criscito, terzino dello Zenit San Pietroburgo. Sul giocatore, però, c'è anche l'Inter, che lascia sempre la porta aperta a Yanga-Mbiwa, difensore ex Roma. Anche se manca ancora l'ufficialità, Ianis Hagi, figlio del più celebre Gheorghe, sembra destinato a lasciare la Fiorentina per tornare in Romania e vestire la maglia del Viitorul. Il giovane centrocampista, classe 1989, era approdato nel club viola nell'estate 1989. Nella passata stagione ha collezionato solo un paio di presenze, nel corso dell'attuale non è mai stato chiamato in causa. Un argentino per il Milan: si tratta di Gonzalo Maroni, 19 anni ancora da compiere, attualmente in forza al Boca Juniors.

Il giovane talento da tempo ha gli occhi degli emissari rossoneri addosso. Il Real Madrid insiste per Hazard, che non vuole rinnovare con il Chelsea, perché sogna di vestire la 'camiseta blanca', mentre Arda Turan è a un passo dal trasferimento nel Medipol Basaksehir di Istanbul, che ha raggiunto l'accordo con il giocatore turco, non con il club catalano. Dalla Spagna rimbalza la voce dell'ennesima trattativa che riguarda Ivan Rakitic, centrocampista croato del Barcellona, sul quale adesso ci sarebbe l'Arsenal. Infine, Reinaldo Rueda è il nuovo ct del Cile: il colombiano proviene dal Flamengo e va ad occupare una panchina che, da ben tre mesi, era senza allenatore.