Frey contro il Chievo: "Mi vietavano pure le cene"

Frey contro il Chievo: 'Mi vietavano pure le cene'
©Getty Images
di Sportal.it

Dopo 10 anni si è conclusa l’avventura di Nicolas Frey al Chievo. Anche se a ben vedere, il rapporto era già andato in frantumi lo scorso agosto, quando il terzino destro fu messo fuori rosa senza tanti complimenti.



Ora che è passato al Venezia di Pippo Inzaghi, in serie B, il 33enne francese fratello minore del portiere Sebastien che vestì le maglie di Inter, Verona, Parma, Fiorentina e Genoa, si è sfogato in conferenza stampa: "Dopo 10 anni al Chievo non pensavo di meritare un trattamento simile, non potevo partecipare alle cene, non potevo allenarmi coi miei compagni, sono stato messo fuori rosa e non potevo neanche entrare nello spogliatoio. Negli ultimi mesi ho visto più i magazzinieri che i compagni. Appena ho saputo che c'era la possibilità di venire a Venezia in poche ore ho chiuso la trattativa".



La conclusione è per ringraziare mister Inzaghi e per compiacersi di aver ritrovato un vecchio compagno di squadra: "Voglio ringraziare mister Inzaghi, con cui ho parlato, e mi metto a sua disposizione per dare una mano a raggiungere almeno i play off. Poi ritrovo Bentivoglio con cui sono stato al Modena e al Chievo, sembra quasi che sia destino ritrovarci ancora".