Inter e Juve smentiscono, ma lo scambio Icardi-Higuain va avanti con la benedizione di Moratti

Il tweet di Wanda Nara e l'amarezza di Spalletti spaventano i tifosi nerazzurri. L'ex presidente: "Offerta da considerare per evitare pagamento della clausola"

Inter e Juve smentiscono, ma lo scambio Icardi-Higuain va avanti con la benedizione di Moratti
di Redazione Tiscali Sport

Tutti ne parlano, ma per ora il clamoroso scambio Icardi-Higuain resta solo una indiscrezione di calciomercato. L'unica certezza è che i due attraccanti argentini, considerati sino a qualche tempo fa pedine fondamentali di Inter e Juventus, sono diventati "uomini mercato". E le due società, che da anni non coltivano rapporti troppo amichevoli, ora sono pronte a trattare. Higuain all'Inter più 50-60 milioni in cambio di Icardi alla Juve. Ma se la trattativa non dovesse andare in porto, sia il "Pipita" che Maurito potrebbero ugualmente lasciare le rispettive squadre. Secondo i media inglesi, il Chelsea dopo aver comunicato il nome del nuovo tecnico (molto probabilmente Maurizio Sarri) partirà all'assalto dei due delanteros con l'obiettivo di acquistarne almeno uno.

Si tratta ma c'è il fair play finanziario da rispettare         

Juve e Inter per ora smentiscono, ma senza troppa convinzione. "Faremo tutto quello che è corretto fare: il club punta sul suo capitano, abbiamo una nuova stagione da affrontare, Mauro Icardi è una pedina del nostro club, adesso è presto per dirlo", le parole dell'ad dell'Inter, Alessandro Antonello. Per la Juve parla il vicepresidente Pavel Nedved: "Preoccupati per Higuain? No, vedremo dopo il Mondiale, è un nostro giocatore ed è sotto contratto". Tutto ufficialmente fermo quindi perché, come ha ricordato proprio Antonello, "la Uefa ha introdotto il nuovo Financial Fair Play 2.0, ci sono paletti da rispettare".

Il tweet di Wanda Nara e l'amarezza di Spalletti

Ma in casa Inter c'è fermento. Sui social è apparso un misterioso tweet con gli emoticon dei "saluti" di Wanda Nara (moglie e agente di Icardi). Poi ha parlato Luciano Spalletti. "Ci sono delle cose che si fanno e che non dipendono da noi - ha detto il tecnico -. Quando ci siamo lasciati abbiamo organizzato quello che fosse il probabile futuro nel quale c’è Mauro con la maglia numero 9. Ma se uno viene, ti paga ciò che deve pagare e il giocatore vuole andare, poi diventa superfluo quello che è il tuo pensiero". Il riferimento è alla clausola rescissoria da 110 milioni di euro inserita nel contratto di Icardi.

Moratti: "Scambio Icardi-Higuain? Offerta da considerare"

Evitare il pagamento della clausola è anche l'idea di Massimo Moratti. "Higuain per Icardi? Piuttosto che farcelo portare via con la clausola, è un'idea da tenere in considerazione", ha detto l'ex presidente del "Triplete". ''Non è un'offerta da dimenticare - ha detto a Fcinternews - ma al tempo stesso serve ragionare sul fatto che, forse, per noi, Icardi è indispensabile". "Ma c'è ancora modo di trattare con Icardi, quindi magari si riesce a trattenerlo comunque. Da tifoso nerazzurro, vorrei che Icardi rimanesse'', ha concluso Moratti.