Inter, lunedì nero: Icardi spaventa, Pastore lontano

Inter, lunedì nero: Icardi spaventa, Pastore lontano
©getty images/screenshot tratto da Instagram
di Sportal.it

E dopo la domenica amara, quella della settima partita consecutiva senza vittoria dopo l’opaca prestazione sul campo della Spal, per l’Inter arriva pure il lunedì nero. È successo tutto in poche ore, quelle della tarda serata, quando prima sul fronte social e poi sul fronte mercato si sono susseguite le brutte notizie per i tifosi e per Luciano Spalletti.



Prima è stato Mauro Icardi a spaventare tutti con uno strano post su Instagram, nel quale il capitano nerazzurro ha evocato la canzone “Adios” di Gustavo Cerati: Poter dire addio è crescere" ha scritto l’argentino, accompagnando tutto con un "Ciao Ciao", con due manine-emoticon che salutano e una faccina perplessa. Che cosa c’è dietro tutto questo? Addio in vista, magari a giugno? Mistero, anche se forse la soluzione può essere proprio nell’emoticon facciale che riprende la posa “storica” di Marcelo Brozovic, prossimo alla partenza. Possibile quindi si trattasse di un saluto al centrocampista croato.



Più chiara invece la presa di posizione del ds Ausilio che in serata ha stroncato le speranze di un esito positivo della trattativa per Pastore: "Io non regalo sogni, la verità è che al momento non ci sono le condizioni per portare Pastore all'Inter". Pretattica o no? Si vedrà, ma al momento il problema sembra essere legato alla mancanza dell’autorizzazione dalla Cina per sostenere l’investimento sull’ingaggio dell’ex Palermo.