Juventus, Marotta spiega la campagna acquisti

Juventus, Marotta spiega la campagna acquisti
©Getty Images
di Sportal.it

La Juventus ha abituato bene i propri tifosi, così dopo appena un pareggio e una sconfitta sui bianconeri sembrano agitarsi venti di crisi.



Prima della gara di Champions contro lo Sporting, il dg bianconero Beppe Marotta ha fatto il punto ai microfoni di “Premium Champions”:



“Non possiamo parlare di crisi. Abbiamo subito due gol in più rispetto alla passata stagione ma ne abbiamo fatti anche di più perchè l'atteggiamento della squadra è più spregiudicato. Non credo ci siano problemi in difesa" il parere del dirigente bianconero.



Marotta ha poi specificato il taglio dato alla campagna acquisti e il motivo per cui quasi nessun volto nuovo si è ancora ritagliato un posto da titolare, soffermandosi in particolare sull’arrivo di Federico Bernardeschi:



"Questa rosa l'anno scorso ha vinto tutto in Italia ed è arrivata in finale di Champions per cui gli innesti che abbiamo fatto sono in prospettiva. Parlando di Bernardeschi si dimentica spesso che è del 1994, la maturità la si raggiunge intorno ai 27 anni. Era impensabile che potesse essere subito decisivo e trascinatore ma è stato giusto acquistarlo adesso per farlo entrare in un contesto diverso rispetto a quello di prima. Mi sembra fuori luogo caricarlo di responsabilità. Lui è un talento italiano, bisogna dargli tempo, fargli capire il peso di questa maglia e poi prepararlo a quello che potrà essere un ruolo definitivo all'interno di questa squadra”.