Il Liverpool sorpassa il Psg: Donnarumma sempre più lontano dal Milan

I Reds pronti a pagare i 70 milioni chiesti dalla società rossonera dopo l'incontro tra Klopp e Raiola. Il ds Mirabelli: "Ci auguriamo che rimanga con noi"

Il Liverpool sorpassa il Psg: Donnarumma sempre più lontano dal Milan
di Redazione Tiscali Sport

Era stato promesso al Paris Saint-Germain, ma potrebbe finire al Liverpool. Gigio Donnarumma è l'uomo mercato del Milan. Il campionato non è finito, ma la società ha già messo in conto la cessione del suo giovane portiere. "Se il mercato ci toglierà Donnarumma avremo Reina, altrimenti se la giocheranno", il pensiero del ds rossonero Massimiliano Mirabelli. Una dichiarazione diplomatica dato che José Manuel "Pepe" Reina è stato corteggiato mentre era in scadenza con il Napoli e poi preso proprio per sostituire Donnarumma.

Il Psg, Cavani e l'arrivo di Tuchel  

"Noi dobbiamo pensare che Donnarumma è un nostro patrimonio, ci auguriamo che rimanga con noi... E Donnarumma non è venuto da noi a dirci che vuole andare via", ha precisato Mirabelli. Ma il Milan è pronto a trattare per la cessione del portierino e ha già fissato la base d'asta in 70 milioni di euro. L'arrivo del tecnico tedesco Thomas Tuchel al Psg ha congelato un'operazione che doveva portare Donnarumma nel club degli emiri qatarioti e il "Matador" Cavani in rossonero.

Klopp vuole Donnarumma al Liverpool

Una frenata inattesa che ha aperto la strada al Liverpool. I Reds, secondo quanto riporta il Liverpool Echo, sarebbero pronti a investire sul portiere 19enne per sostituire il 30enne Simon Mignolet. Una precisa richiesta del tecnico Jurgen Klopp che vorrebbe rafforzare una squadra che quest'anno ha raggiunto la finale di Champions League (il 26 maggio affronterà il Real Madrid, ndr). Proprio il tecnico tedesco avrebbe incontrato Mino Raiola, il potente procuratore di Donnarumma, per iniziare a parlare di un possibile trasferimento in Premier League.

I tifosi rossoneri contro il loro portiere

C'è poi il difficile rapporto del portiere con i tifosi del Milan. Un anno fa, sempre a causa delle continue voci di mercato, gli ultras rossoneri battezzarono il loro portiere "Dollarumma". Poi era tornato il sereno, ma i rapporti sono diventati nuovamente tesi dopo gli errori nella finale di Coppa Italia (persa con la Juve) e la trasferta di Bergamo. Dopo la sfida contro l'Atalanta i tifosi rossoneri hanno rifiutato la maglia del portiere. "Gigio è amato da tutti, le incomprensioni si possono chiarire", ha detto ancora Mirabelli.