Allegri, Conte, "Gasp" e gli altri: in estate un nuovo valzer delle panchine

Simone Inzaghi alla Juve se Allegri lascia. Gattuso o Conte per il Milan. Confermati Sarri e Di Francesco. Il ritorno di Nicola, la conferma di Diego Lopez e Pioli

Allegri, Conte, 'Gasp' e gli altri: in estate un nuovo valzer delle panchine
Redazione Tiscali

I titoli della stagione 2017-18 non sono ancora stati assegnati, ma molte società di serie A sono già al lavoro per programmare le squadre del prossimo campionato. A partire ovviamente dagli allenatori. Nell'estate 2018 potrebbe esserci un grande valzer delle panchine del massimo campionato. Il nome più chiacchierato è sempre quello di Massimiliano Allegri. Il tecnico della Juve è dato in partenza da anni, ma resta sempre a Torino. Le sirene inglesi (Arsenal) e francesi (Paris Saint-Germain) ci sono, ma la Juve farà di tutto per trattenere il livornese (ha un contratto fino al 2020) soprattutto in caso di vittoria del settimo scudetto consecutivo, della Champions League e della Coppa Italia.

Simone Inzaghi al posto di Allegri

In caso di addio di Allegri, la Juve potrebbe puntare tutto su Simone Inzaghi. Il tecnico della Lazio oggi è considerato incedibile dal presidente Lotito. Più fantasiosa che reale quindi l'ipotesi di un Inzaghi bianconero. Sulla panchina della Lazio potrebbe a quel punto sedersi Gian Piero Gasperini. "Gasp" ha avvertito l'Atalanta: "Se le strategie cambiano, allora non ha senso restare". Per ora sono confermatissimi Maurizio Sarri (Napoli), Eusebio Di Francesco (Roma) e Luciano Spalletti (Inter).

Gattuso o Conte per il Milan

Meno chiara la posizione di Gattuso. L'allenatore del Milan ha rigenerato una squadra in crisi e potrebbe essere confermato in caso di vittoria della Coppa Italia e di qualificazione europea (se il campionato finisse oggi i rossoneri sarebbero in Europa League). L'affascinante alternativa ha il nome di Antonio Conte, che a giugno lascerà il Chelsea.

Il ritorno di Nicola, la conferma di Diego Lopez

Dopo un campionato anonimo Roberto Donadoni dovrebbe dire addio al Bologna per lasciare il posto a Davide Nicola. L'ex allenatore ha lasciato il Crotone a dicembre dopo la miracolosa salvezza regalata ai calabresi nella passata stagione. Potrebbe lasciare il Chievo Verona, anche in caso di salvezza, Rolando Maran mentre non è deciso il futuro dell'altro "veronese" Fabio Pecchia (Hellas). Stefano Pioli resta a Firenze e Diego Lopez a Cagliari.