Napoli: la solita giostra del gol con Insigne, Mertens e Callejon. Ma Sarri sbotta: "Sono inc...ato"

Feyenoord sconfitto 3-1 e primi 3 punti in Champions League. Il tecnico: "E' importante la differenza reti, non si può prendere un gol a 10 secondi dalla fine "

Redazione Tiscali

Il Napoli brinda in Champions League al ritmo di tre gol. Anche il Feyenoord è costretto a subire l'impietosa legge dell'attacco azzurro che manda ancora una volta in rete tutti e tre le punte del suo tridente: Insigne, Mertens e Callejon. Una bella vittoria dopo la sconfitta nel turno iniziale con lo Shakthar Donetsk. Finisce 3-1 ma il punteggio avrebbe potuto essere anche più rotondo per gli azzurri. Il Feyenord, con il Napoli in vantaggio per 2-0, fallisce un calcio di rigore. Reina respinge la conclusione di Toornstra. Ma alla fine quello che conta è aver totalizzato i tre punti ed aver anche messo a posto la differenza reti che in un girone di Champions è sempre un elemento da non sottovalutare.

Sarri: "Sono più inc...ato per il gol subito che contento"

E proprio l'unica rete segnata dal Feyenoord, con Amrabat a tempo quasi scaduto, ha mandato su tutte le furie Sarri. "Sono più inc...ato per il gol subito che contento per la prestazione. Perché in una manifestazione in cui può essere importante la differenza reti non si può prendere un gol così a 10 secondi dalla fine". "Abbiamo giocato una buona partita, creato tanto senza concedere nulla. Eppure - ha detto il tecnico a Premium Champions - è il rammarico del tecnico del Napoli - loro hanno fatto un gol. Anche sotto porta potevamo fare meglio perché le occasioni sono state tante. Comunque sono contento per i 3 punti, era la nostra quarta partita negli ultimi 10 giorni".