Non c'è più nessuna speranza per Erika

Non c'è più nessuna speranza per Erika
©Getty Images
di Sportal.it

Non c’è nessuna speranza per Erika Poletti.



E' raggelante la notizia che arriva da Torino e che è stata rilanciata dall’agenzia di stampa Ansa nella mattinata di giovedì.



La donna, 38 anni, ricoverata all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino dallo scorso 3 giugno, quando nella calca di piazza San Carlo - gremita per la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid - ha avuto un infarto da schiacciamento, è stata sottoposta a nuovi accertamenti.



Stando a quanto si apprende da fonti sanitarie si è evidenziato un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima. Purtroppo, pertanto, ci si aspetta il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile.



Erika, residente a Domodossola (Verbano-Cusio-Ossola), era andata a Torino insieme al compagno per assistere con migliaia di tifosi bianconeri alla gara di Cardiff, trasmessa su schermo gigante.