Derby spettacolo all’Olimpico: alla Roma non bastano tre gol, la Lazio vola in finale di Coppa Italia

Segnano Milinkovic-Savic e Immobile come all'andata. Per i giallorossi gol di El Shaarawy e doppietta di Salah

All'andata era finita 2-0 per la Lazio (Ansa)
All'andata era finita 2-0 per la Lazio (Ansa)
Redazione Tiscali

Roma-Lazio 3-2. Spalletti aveva chiesto la grande prestazione per ribaltare il 2-0 della semifinale d’andata, ma al di là delle fiammate iniziali i giallorossi sembrano svagati e macchinosi. Ad approfittarne è la Lazio, attenta per amministrare il doppio vantaggio e pronta a colpire in ripartenza. E così punge, proprio come all’andata, con Milinkovic-Savic e Immobile. Le speranze della Roma riaffiorano in occasione del momentaneo pareggio di El Shaarawy su erroraccio di De Vrij e sul 2-2 di Salah, ma poi il tempo scorre inesorabile. Fino al 3-2 di Salah al 90’, troppo tardi in ogni caso. In finale di Coppa Italia gli uomini di Simone Inzaghi incontreranno chi passerà il turno tra Juventus e Napoli nell’altra semifinale.

La cronaca della partita

Spalletti ritrova De Rossi, ma lo lascia in panchina: non è ancora al meglio. In mezzo ci sono Paredes e Strootman, con Nainggolan, Salah ed El Shaarawy a supporto di Dzeko. Inzaghi risponde con il 3-5-1-1, con Felipe Anderson in appoggio all’unica punta Immobile.

Fin dall’inizio la Lazio amministra, la Roma fa la partita. Subito un’occasione clamorosa per parte, con Dzeko e Immobile che non trovano lo specchio da buona posizione, in area. Poi giocano meglio i giallorossi, fino a quando la partita si innervosisce. Da quel momento la Lazio punge in ripartenza. E trova il gol. Immobile scherza Manolas in area, ma Alisson compie il miracolo: sul tap-in Milinkovic-Savic non sbaglia. Ma nel finale De Vrij svirgola il rinvio sui piedi di El Shaarawy, che calcia al volo e batte Strakosha. 1-1 al 45’.

Secondo tempo

Nella ripresa ancora un’azione pericolosa per parte con Dzeko e Immobile e poi i biancocelesti raddoppiano: Rudiger sale malissimo e tiene in gioco Immobile, che parte tutto solo da centrocampo, punta Alisson e lo fredda: 2-1 al 56’. Passano 10 minuti e la Roma fa 2-2: El Shaarawy riceve da Emerson, rientra sul destro e calcia sul palo, ma sulla ribattuta Salah è il più lesto di tutti e scarica in rete. Poi Spalletti ritaglia 10 minuti anche per Totti: il 'Pupone' gioca così il suo 43esimo derby, il settimo in Coppa Italia. Nel finale Strakosha è provvidenziale con un intervento miracoloso: con un riflesso felino respinge con il piede su tiro a botta sicura di Salah in area. Ma poi sbaglia intervento su un tiro al 90', regalando il pallone a Salah, che controlla, lo salta e deposita in rete per il definitivo 3-2.