Mancini si nasconde: "Non siamo i più forti"

Mancini si nasconde: 'Non siamo i più forti'
di Sportal.it


Avanti di slancio. L’Inter asfalta il Cagliari negli ottavi di Coppa Italia, e aspetta ora la vincente di Napoli-Verona. Rivincita in vista con gli azzurri? Probabile, ma più che la Coppa in sé, pur importante per una squadra che ha fame di vittorie, il 3-0 ai sardi fotografa lo stato di salute della capolista, che pare sempre più in fiducia. Pur con in campo tanti rincalzi, i nerazzurri controllano la partita con disinvoltura, e cominciano a convincere anche sul piano del gioco.

 

In tanti pensano che la svolta sia arrivata dopoo il ko del San Paolo, e in particolare per come esso sia maturato: "Le sconfitte non fanno mai piacere, ancor di più quelle immeritate come quella di Napoli – ha detto Mancini ai microfoni di Rai Sport - Oggi abbiamo ottenuto un altro buon risultato contro una buona squadra. Andiamo avanti così”.

 

Celebrato il nuovo eurogol di Brozovic (“Diventerà un grande centrocampista”), il Mancio però continua a nascondersi in tema di corsa-scudetto:

"La stagione è lunga, stiamo facendo bene e non possiamo che essere felici. Trascorreremo il Natale da primi in classifica, ma credo che ci siano squadre più forti di noi. Siamo una 500 di ultimo modello, c’è ancora da lavorare”.

 

Viva il low profile, allora: “Un voto al mio primo anno di Inter? Non più di 6, non abbiamo ancora vinto nulla”. Chiusura anche al mercato: “Non abbiamo bisogno di nulla, siamo completi”.