Palermo umiliato dall'Alessandria

Palermo umiliato dall'Alessandria
di Sportal.it


Il Palermo di Davide Ballardini esce di scena in Coppa Italia contro una squadra di Lega Pro, l’Alessandria di Angelo Gregucci che mette sotto i rosanero nel primo tempo e resiste nella ripresa, mettendo al sicuro il risultato. I ‘Grigi’ ora incontreranno il Genoa agli ottavi.



Al 4’ l’arbitro Nasca fischia un fallo di mano in area di Rispoli e concede il rigore ai piemontesi, che Loviso (ex Bologna, Livorno e Parma) realizza spiazzando Colombi. Poi al 22’ Franco Vazquez colpisce Sirri con una gomitata e lascia i suoi in dieci. E subito la pagano. L’attaccante Marconi scatta sul filo del fuorigioco un minuto più tardi e poi scarica in rete sotto la traversa della porta siciliana. 0-2 a fine primo tempo. Risultato che legittima la grande prestazione dei primi 45’.



La ripresa sembra aprirsi con il piede giusto per il Palermo, che accorcia con Trajkovski, abile a freddare Vannucchi su assist di Quaison. Il macedone colpisce anche un palo poco dopo, ma poi l’Alessandria controlla, spinge e alla fine (all’82’) sigla il terzo gol con Nicco, che ruba palla e gonfia la rete di Colombi dai 20 metri. Poi Sabato ristabilisce la parità numerica per aver interrotto una chiara occasione da rete. Gilardino mette il suo timbro all’85’ in tap-in dopo una punizione del solito Trajkovski respinta da Vannucchi. Non basta, termina 2-3.