Sindaco gay: "Sarri non è omofobo"

Sindaco gay: 'Sarri non è omofobo'
di Sportal.it


Visto che il clima è rovente dopo lo scontro frontale tra Sarri e Mancini, a gettare acqua sul fuoco ci prova Giorgio Zinno, primo sindaco gay dichiarato della Campania.



Il primo cittadino di San Giorgio a Cremano ha commentato - come riportato dall’Ansa - le parole esclamate dall’allenatore del Napoli nei minuti finali del quarto di Coppa Italia contro l’Inter. Zinno a sorpresa ha assolto il mister dalle accuse di omofobia: "Le parole di Sarri fanno parte di un comportamento distorto, ma non taccerei l'allenatore del Napoli di omofobia".



Il sindaco ha argomentato: ”Quelle parole sono ovviamente da stigmatizzare, perché gli insulti dovrebbero essere lontani dal mondo dello sport. I campi di calcio, però, sono ancora oggi luoghi di offesa e del peggior cameratismo, che non sono di esempio per i giovani che si avvicinano all'agonismo o che si ispirano ai calciatori, ergendoli a modelli di vita".