Atalanta verso Dortmund, l'appello di Percassi

Atalanta verso Dortmund, l'appello di Percassi
©Getty Images
di Sportal.it

L'Atalanta si prepara ad affrontare il Borussia Dortmund al Signal Iduna Park, dove il fischio d'inizio dell'andata dei sedicesimi di finale di Europa League arriverà giovedì prossimo alle 19.



Una notte davvero storica per la società orobica, tanto che il presidente nerazzurro Antonio Percassi ha voluto scrivere una lettera, pubblicata sul sito ufficiale del club, per raccontare le sue sensazioni nella settimana che conduce alla grande notte.



"Uefa Europa League, gara di andata dei sedicesimi di finale: giovedì 15 febbraio, ore 19, al Signal Iduna Park si gioca Borussia Dortmund-Atalanta... Non è un sogno, è realtà. Una fantastica realtà. È storia nerazzurra. Una bellissima storia che questa squadra ed il suo allenatore stanno continuando a scrivere - è stato il messaggio del numero 1 della Dea -. Dell'Atalanta oggi parlano tutti, prendendola ad esempio, un esempio da imitare e questo ci rende, se possibile, ancora più orgogliosi di esserne tifosi".



"L'Atalanta - ha proseguito Percassi - è ritornata in Europa dalla porta principale, conquistando l'accesso diretto alla fase a gironi. Ha meritato la qualificazione ai sedicesimi di finale da testa di serie. Ed ora, ecco il Borussia Dortmund. Difficile raccontare i pensieri che attraversano la mente o descrivere le emozioni di queste ore che precedono uno degli appuntamenti più importanti della nostra storia ultracentenaria... Un appuntamento storico, atteso da tanto tempo che, anche per questo, deve trasformarsi non solo in una grande festa, ma anche in un'importante opportunità, quella di far conoscere ancora e sempre di più a livello internazionale l’Atalanta e Bergamo, la nostra città".



"Una festa ed una grande opportunità da vivere tutti insieme, Società e tifosi, uniti e compatti, a partire da giovedì al Signal Iduna Park di Dortmund: un tifo caloroso, pieno di cuore e grande passione sportiva, per scrivere insieme ai nostri ragazzi ed al nostro allenatore un’altra pagina di storia nerazzurra", la conclusione del presidente orobico.