Europa League, trionfo United

Europa League, trionfo United
©Getty Images
di Sportal.it

Dopo  i 4 anni di dominio del Siviglia, l’Europa League torna a parlare inglese grazie al successo del Manchester United. Due giorni dopo il tragico attentato della Manchester Arena, a Stoccolma i giocatori di José Mourinho, pur privi dell'idolo di casa Zlatan Ibrahimovic, regalano un sorriso ai tifosi dei Red Devils, che aggiungono un alloro alla lunghissima collezione internazionale del club, a secco però dal 2008.



L’Ajax, che sognava di tornare ad alzare una Coppa europea dopo 22 anni, si deve arrendere alla superiorità degli inglesi, emersa prima e dopo le reti che hanno deciso la partita.



Manchester subito più aggressivo e organizzato nel pressing, tanti gli errori commessi dai giocatori di Bosz, che però vanno sotto al 18' per colpa di una sfortunata deviazione di Sanchez, che spiazza Onana su tiro dal limite di Paul Pogba. Sterile la reazione dei Lancieri, mai pericolosi e anzi graziati un paio di volte da Valencia e Fellaini.



A chiudere la partita è un pezzo di bravura di Henrikh Mkhitaryan che al 3' della ripresa si inventa un gol “alla Ibra”: la deviazione di punta spalle alla porta su sponda di Smalling da azione d’angolo è il manifesto di una partita che di fatto si chiude con largo anticipo e chiude con il segno più la prima stagione di José Mourinho al Manchester.



Con questo successo lo United approda alla fase a gironi di Champions League e sale a tre titoli stagionali, dopo Community Shield e Coppa di Lega.