Figuraccia Inter, Viola in bianco

Figuraccia Inter, Viola in bianco
©Getty Images
di Sportal.it

Si chiude con il magro bottino di due vittorie su sette partite la prima tornata di gare europee delle 7 italiane tra Champions e Europa League.



Dopo i diversi risultati di Napoli e Juventus nella competizione più importante, l’unico sorriso del giovedì è del Sassuolo: ma se la Roma può limitarsi a mangarsi le mani, ben diversa è la situazione di Fiorentina e Inter.



INTER-HAPOEL BE’ER SHEVA 0-2

Figuraccia dei nerazzurri, che legano il debutto della terza maglia a un ko storico. I campioni d’Israele passano con merito a San Siro al termine di altri 90’ sconcertanti della squadra di De Boer, colpita da un uno-due firmato Vitor e Buzaglo, quest’ultimo su punizione, a inizio secondo tempo, ma nettamente superiore all’Inter per mole di gioco e occasioni prodotte. I nerazzurri infatti si squagliano dopo un discreto avvio, rischiando grosso due volte già nel primo tempo quando Lucio Maranhao grazia due volte Handanovic. Senza filtro a centrocampo, lunga e con poche idee, l’Inter si ferma al palo colpito da Eder nel finale di primo tempo, poi è black out totale. L’ingresso di Banega nella ripresa non basta per evitare il crollo, introdotto da altre due chiare occasioni sprecate da Hoban e Nwakaeme in un San Siro incredulo. E la reazione successiva è solo di nervi. Una vittoria su quattro partite: l’era De Boer fa già acqua.



PAOK-FIORENTINA 0-0

Scialbo pareggio invece per i viola, che al “Toumba” si fanno irretire dalla torcida greca. Paulo Sousa manda in campo tanti titolari, ma l’esperimento del doppio centravanti Kalinic-Babacar non funziona. I viola non subiscono grandi occasioni, ma neppure riescono a pungere, accusando i ritmi alti imposti dal Paok nel primo tempo, per poi non riuscire a far valere il proprio superiore tasso tecnico nella ripresa, quando i greci abbassano il baricentro. Buona prova del debuttante Maxi Olivera sulla sinistra, ma l’attacco non punge neppure nella ripresa con l'ingresso di Bernardeschi.