Fuori l'Atalanta delle meraviglie. 1-0 Milan

Fuori l'Atalanta delle meraviglie. 1-0 Milan
©Getty Images
di Sportal.it

Tutta Italia tifava per l’Atalanta e quasi l’Atalanta ce la faceva. Ma l’impresa è solo sfiorata: il Borussia Dortmund sigla l’1-1, dopo un lungo dominio bergamasco, su errore di Berisha, e il sogno ottavi di Europa League sfuma in un attimo.



Nessun patema invece per il Milan: dopo lo 0-3 inflitto all’andata al Ludogorets, a San Siro si impone anche 1-0 con rete di Borini e accede al turno successivo.



 



ATALANTA-BORUSSIA DORTMUND 1-1



Non si fanno calcoli in casa Atalanta: in campo vanno gli undici titolari. E questi rispondo presente, perché già da quando mettono piede in campo mettono alle corde i tedeschi. A testimonianza di ciò arriva il repentino vantaggio firmato Toloi, dopo un’uscita a vuoto di Burki sugli sviluppi di un calcio d’angolo. A Reggio Emilia ci sono solo i nerazzurri in campo. Gli orobici sfiorano il raddoppio con Cristante nel primo tempo e con svariati altri uomini nel secondo tempo (Gomez, Caldara, due volte Ilicic…). E soprattutto di nuovo il 'Papu' che calcia addosso a Burki l’opportunità più ghiotta. Poi Berisha compie un miracolo su Schürrle che vale un gol. Poco dopo però, lo stesso Berisha non trattiene un pallone calciato da Reus e Schmelzer segna in tap-in: 1-1. Gasperini nel finale manda nella mischia Petagna e Cornelius.



 



MILAN-LUDOGORETS 1-0



Il Milan, con Antonio Donnarumma in porta, gioca con la tranquillità di chi sa di avere la qualificazione in tasca. E infatti i ritmi, controllati dai rossoneri, si mantengono molto bassi per tutta la gara. La decide Fabio Borini, che si trova un cross perfetto confezionato da Cutrone pronto per essere spedito in rete. A San Siro termina 1-0 con il minimo sforzo.