Nagatomo condanna l'Inter, bene la Viola

Nagatomo condanna l'Inter, bene la Viola
©Getty Images
di Sportal.it

L'Inter di Vecchi cade a Southampton ed è più vicina all'eliminazione dall'Europa League. I nerazzurri, avanti con Icardi, si fanno rimontare dai Saints (decisivo un disastroso autogol di Nagatomo) e ora si ritrovano ultimi con 3 punti, a 4 lunghezze di distacco dagli inglesi secondi.



Buone notizie invece per la Fiorentina, che si sbarazza per 3-0 dello Slovan Liberec e vola a 10 punti in testa al girone J: ai viola basta un punto per il passaggio del turno.





Fiorentina-Slovan Liberec 3-0

30' Ilicic (F), 42' Kalinic (F), 73' Cristoforo (F)



Primo tempo in mano alla Fiorentina, nettamente superiore agli ospiti. Al quarto d'ora Ilicic colpisce il palo, al 30' lo sloveno passa su calcio di rigore causato da un fallo di Sukennik sulla punta viola. La squadra di Sousa si mette al sicuro al 42', quando Kalinic raddoppia su lancio dello scatenato Ilicic.



Nella ripresa i gigliati controllano sfiorando il tris con Ilicic, Kalinic e Borja Valero. Il 3-0 arriva al 73', firmato da Cristoforo con un potente destro.



Southampton-Inter 2-1

33' Icardi (I) 64' Van Dijk (S), 68' aut. Nagatomo (I)



Avvio di partita equilibrato, l'Inter non si fa schiacciare e risponde colpo su colpo alle iniziative dei Saints. Al 33' i nerazzurri passano in vantaggio grazie ad Icardi, che approfitta di una carambola favorevole nell'area di rigore inglese e trafigge da pochi passi Forster. Il vantaggio non galvanizza la squadra di Vecchi, che anzi soffre la reazione dei padroni di casa: al 39' Romeu impegna Handanovic, al 45' il portierone sloveno para  il rigore di Tadic, assegnato per fallo di mano di Perisic.



Lo scampato pericolo non riesce a risvegliare la Beneamata, che nella ripresa continua a subire l'iniziativa del Southampton: Ward-Prowse costringe Handanovic a un altro intervento strepitoso, il numero 1 dell'Inter si ripete al 63' su Van Dijk. Il pareggio degli inglesi è però nell'aria e arriva al 64' grazie a Van Dijk, che dopo aver colpito la traversa anticipa D'Ambrosio e batte Handanovic.



L'Inter sbanda e cinque minuti dopo il Southampton trova la rete del sorpasso nel modo più inaspettato: al 69' Nagatomo combina un disastro riuscendo a deviare nella propria rete con la coscia un cross dalla sinistra. Sotto 2-1, l'Inter si scuote e crea un'occasione con Icardi, è decisivo Forster a deviare. Non bastano gli ingressi di Eder, Felipe Melo e Biabiany, l'Inter si arrende ed è più vicina all'eliminazione.