Allegri: "Molti vogliono questa panchina"

Sportal
Massimiliano Allegri nella conferenza stampa della vigilia della gara con l'Atalanta parla della sua situazione al Milan. Molti vedono il tecnico rossonero "accerchiato": "Ho vinto campionato e Supercoppa, in due anni abbiamo fatto qualcosa di buono. E' normale che molti vorrebbero arrivare su questa panchina, ma rimango sereno. Ovvio che sono consapevole del fatto che con la partenza di Ibra e Thiago Silva avrei trovato delle maggiori difficoltà, ma io penso solo alla squadra che ho a disposizione. L'anno scorso avevamo 5 punti dopo 5 partite, speriamo di non battere quel record".

La mancata cena con Galliani: "In due anni abbiamo fatto cento cene, non vuole dire che ogni volta che ne facciamo una c'è qualche problema. Io comunque in questi giorni ho mangiato a casa".

Le potenzialità del suo Milan: "Dobbiamo imparare a scendere in campo più liberi mentalmente, pensando molto di meno al risultato. Siamo una squadra giovane che sta ripartendo da zero, mettiamoci l'entusiamo giusto. Sino a questo momento siamo stati bravi e fortunati a Bologna e meno fortunati e meno bravi contro la Sampdoria".

Niang per ora rimandato: "Lasciamolo crescere, ha 17 anni, è un giocatore del futuro. Non lo possiamo considerare come un titolare, è eccessivo. Tutto quello che ci potrà dare nel presente lo dovremo considerare come un merito".
14 settembre 2012
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
  
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali