Pisa, Corrado confronta i candidati alla panchina

Pisa, Corrado confronta i candidati alla panchina
©Screenshot tratto da Youtube
di Sportal.it

Il presidente del Pisa Giuseppe Corrado ai microfoni di "50 Canale" parla delle strategie future del club nerazzurro: "Questa estate torniamo in Trentino e per ora abbiamo ipotizzato una data vicina al 12 di luglio. Cercheremo di fare la campagna abbonamenti contestualmente alla nomina dell’allenatore. A tal proposito Grassadonia è una figura che abbiamo vagliato, se ne parla molto bene ed è corteggiato anche da squadre di Serie B. Dobbiamo avere un allenatore che sia felice di venire qua, non perché lo paghiamo di più, ma perché sia orgoglioso del nostro progetto". 



L'alternativa Auteri: "E’ un profilo diverso rispetto a Grassadonia, e dove è andato ha vinto. Auteri, inoltre, ha sempre vinto al sud e ha la voglia di vincere al nord. Sa fronteggiare bene la categoria. Anche Padalino è un altro ottimo profilo, a Pisa ha fatto il secondo di Ventura ed è un allenatore che riesce a fare l’insegnante, a curare l’aspetto tecnico. Al momento siamo al vaglio di quattro o cinque profili e l’incertezza è legata al fatto di non sbagliare per fare un campionato da protagonista", le parole riportate da Tuttopisa.it.



Il futuro di alcuni giocatori: "Lisuzzo e Mannini restano, ma attualmente sono alle prese con infortuni. Mannini ha subito un infortunio al perone, ha giocato diverse settimane con questo problema, prendeva anti-infiammatori ed ha stretto i denti. In questi due mesi speriamo si riprenda. Per confermare Zonta bisognava restare in Serie B, quindi credo che per l’Inter non vada bene la Lega Pro".