Pizzarotti tra serie B e nuovo stadio

Pizzarotti tra serie B e nuovo stadio
©Getty Images
di Sportal.it

Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, crede nella promozione in serie B. In occasione della conferenza stampa di presentazione del progetto "2.200 anni lungo la Via Emilia", tenutasi a Roma, il sindaco della città ducale ha parlato ai microfoni di Sportal.it.



Quante probabilità ci sono che questa stagione si chiuda con la promozione del Parma in serie B?



Ma intanto noi ci continuiamo a credere, tornare veramente in serie B, quindi scalare un campionato all’anno, sarebbe veramente un bel segnale per la città e per i tifosi. 



Il Parma calcio vanta, tutt'oggi, tantissimi tifosi e fan anche fuori dalla vostra provincia?



Io ricordo sempre che all’estero, soprattutto nei paesi asiatici, Parma è ricordata più per il Parma Calcio che per i suoi prodotti alimentari, quindi è importante difendere questo nome, promuoverlo e farlo tornare ai massimi livelli.



Del “Parma di ieri”, il giocatore al quale è più affezionato?



Il trittico Marco Osio, Alessandro Melli e Fausto Pizzi.

 

Il sogno da realizzare per i tifosi del Parma?



Noi abbiamo messo in cantiere l’idea di un parco dello sport che parta dal Tardini, un Tardini però sempre aperto, un Tardini riqualificato, con un parcheggio che, quindi, possa aiutare sia i tifosi sia i residenti a non avere i disagi che hanno quando ci sono le partite importanti di campionato, però che si colleghi al parco Ferrari.



Non solo quindi uno “stadio nuovo”...



L’idea è creare veramente un parco dello sport che abbia una parte attrattiva sportiva, di servizi e che sia al servizio dei cittadini.