Playoff A2, Ravenna prima semifinalista

Playoff A2, Ravenna prima semifinalista
©Simone Lucarelli
di Sportal.it

Chi l'avrebbe mai detto? Nei playoff della Serie A2 la prima semifinalista è Ravenna che ha vinto anche a Verona e con un secco 3/0 incontrerà probabilmente la Virtus Segafredo. Dopo la sconfitta casalinga di gara1 contro Roseto, i bolognesi hanno vinto due volte, l'ultima venerdì sera sul campo della battagliera squadra abruzzese, n.6 del tabellone del Girone Est e vincitrice di Legnano per 3/1, testa di serie n.3 nel girone Ovest, e sul 2/1 si giocano domenica il match ball sempre sull'Adriatico.



Seguendo gli astri Segrafredo-OraSì sarà una gara speciale per Gherardo Sabatini, il figlio dell'ex patron della Virtus, play di 1,90, che fu inserito giovanissimo nel roster di Serie A e poi ha giocato nella Fortitudo (Serie B), Treviglio, Imola in A2 approdando a Ravenna, uno dei protagonisti con la sua esplosione dalla sorprendente scalata  romagnola che sicuramente è la sorpresa dell'anno nel campionato cadetto col cappotto a Verona. La squadra che aveva eliminato Biella, dominatrice del Girone Ovest, rimontando da 0/2. Gherardo, che gioca col 43, è stato il miglior marcatore in gara2 e con 6 triple su 9 e 23 punti ha messo al tappeto la squadra veronese che invece ha pagato la serata-no nel tiro da 3 ( 5/27, 19%) e non ha avuto dai giovani italiani il contributo sperato (4 punti e 3 perse Portannese però con 7 rimbalzi, 6 Amato ex Armani, 5 Totè il gioiello della Reyer) mentre  fra gli americani flop di Dawan Robinson (4 punti 0/4 da3 e 0 di valutazione) e ottima gare di Dane Diliegro (10/14 al tiro, 71% 9 rimbalzi, 29 di valutazione).



Senza l'americano Marks, infortunato, il blitz di Verona ha contorni dell'impresa e del lavoro di Antimo Martino, il 37enne coach molisano laureatosi in Scienze Motorie all'Università di Roma e che nella capitale ha fatto la gavetta. Prima assistente di Repesa, poi di Nando Gentile, Boniciolli, Delmonte, Calvani per trovare da head coach la terra promessa a Ravenna dove è arrivato 3 anni fa raggiungendo il  5° posto in A2 nella prima stagione, il 9° nella seconda e il 3° posto nella terza grazie al fiuto per gli americani (Taylor Smith 20 punti, 10/13 più 12 rimbalzi, 32 di valutazione nella notte di Verona) e al lancio delle giovani guardie Tamboni (ex gioiello della Virtus Roma in A) e Sabatini. Ma anche per la selezione del tiro e le sue difese aggressive in linea con l'araldica del club, un leone alla carica in palleggio. Per il giovane professore ci potrebbe essere una chiamata da parte di un ambizioso club del centro Italia, ma chiaramente  è un discorso da affrontare a suo tempo perché Ravenna è in ballo per l'unica promozione in A con le big bolognesi che intanto hanno trovato il passo giusto e con Trieste che ha preso da Varese Cavaliero per tentare il colpo del ritorno anticipato in A1.



Nel playout Forlì ha vinto nettamente in casa gara 3 con Chieti e sul 2/1 rigioca in casa per non scendere in Serie B.



Nei playoff di Serie B Orzinuovi vince 3/0 con Firenze in trasferta ed è la prima finalista.  Invece 3 partite su 8 sono andate al supplementare a Cassino (Girone C), Pescara e Campli (Girone D) in cui ha prevalso la squadra di casa. L'altra vittoria in trasferta è di Bisceglie con Palestrina che  da 0/1 va 1/2 e domenica gioca ancora in casa per pareggiare. I pugliesi hanno il match-ball per la finale in trasferta, come Bergamo nel derby lombardo con Lecco, Omegna a Piacenza e Montegranaro a Pescara. Se lo giocano invece in casa Cento (Emilia), Cassino (Lazio) e Campli.



Hanno vinto in casa la prima gara e accorciato le distanze (1/2) Lecco, Piacenza e Pescara che domenica possono pareggiare  col favore del campo. Dopo Firenze un altro capoluogo di regione, Napoli, rischia di stare fuori dal torneo a 4 che qualificherà 3 squadre alla A-2 del prossimo anno e sotto 1/2 deve vincere a Cassino domenica per giocare la quinta in casa.



Turno favorevole per le due abruzzesi, Pescara ha fermato la corsa della forte Montegranaro ex di Serie A e la piccola Campli (7 mila abitanti)  ha vinto al supplementare con i siciliano di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) ed è a un passo dalla finale.  La Lombardia è l'unica sicura di avere 2 squadre nelle finali dei 4 gironi, qualificata la bresciana Orzinuovi la seconda sarà la vincente della serie Bergamo-Lecco. 



A2 QUARTI PLAYOFF



Visitroseto.it-Virtus Segafredo BOLOGNA 83-91 (1/2, G4 Roseto domenica 21, ore 19 diretta Sky Sport 2 HD)



Tezenis Verona-OraSì RAVENNA 73-76 (0/3,  Ravenna semifinalista;14-22, 19-18; 23-16,17-20; 23 D.Diliegro 10/14btl3/4 9r Val29, 13 D.Brkic 4/6 1/4 da3 tl6/62 4r; 23 G.Sabatini 2/4 6/9 da 3 Val22, 20 T.Smith 10/13 12r 4a Val32). R-A: 34-12, 32-14, Pe 9-14 . Tiro da 3: 5/27 18% - 8/17 47%.



PROGRAMMA (Gara 3)



Sabato 20 maggio: Kontatto Bologna-De Longhi Treviso (2/0, ore 19 diretta SkySport 3 HD); Alma Trieste-Orsi Tortona (1/1, ore 20.30)



-----------------------------------------



A2 PLAYOUT



Unieuro FORLì-Proger Chieti 91-75 (2/1; G4 domenica 21 maggio  Forlì ore 18)



----------------------------------------



SEMIFINALI PLAYOFF SERIE B



GIRONE A



Baltur CENTO-Allmag Moncalieri 60-47 (2/1, G4  Cento domenica 21 ore 18)



Gimar LECCO-Co.Mark Bergamo 77-70 (1/2, G4 Lecco domenica 21 ore 18)



 



GIRONE  B



Bakery PIACENZA-Paffoni Omegna 75-70 (1/2, G4  Piacenza domenica ore 18)



All Foods-Agribertocchi ORZINUOVI 57-71 (0/3 qualificata Orzinuovi)



 



GIRONE C



Citysightseeing Palestrina-Lions BISCEGLIE (1/2, G4 B domenica ore 18)



BCP Virtus CASSINO-Generazione Vincente Cuore Napoli 91-86 d.1 ts (2/1, G4 domenica Cassino ore 18)



 



GIRONE D



Amator PESCARA-XL Extralight Montegranaro 81-75 d.1 ts (1/2, G4 Pescara domenica ore 18



Globo CAMPLI-Basket Barcellona 81-77 d.1 ts (2/1, G4 Campli domenica ore 18)