Show della Russia, travolta l'Arabia Saudita. Golovonin: gol e assist per il futuro juventino

Nella sfida inaugurale del Mondiale di calcio, disputata a Mosca. Sul terreno dello stadio Luzniki finisce 5-0 per la squadra guidata da Cherchesov

di S. L.

La Russia a valanga sull'Arabia Saudita, nella sfida inaugurale del Mondiale di calcio, disputata a Mosca. Sul terreno dello stadio Luzniki finisce 5-0 per la squadra guidata da Cherchesov. Partita mai in discussione, dominata dai padroni di casa fin dall'inizio e che dilagano nel finale di gara. Troppo debole l'Arabia Saudita che al di là di tanta buona volontà ha fatto vedere pochino. 

I russi, davanti agli occhi di Putin, vanno in vantaggio con Gazinskiy dopo soli 12', su assist di Golovin. A segno poi Cheryshev (43') che diventa il primo subentrante nella storia della prima Mondiali a fare gol. Nel secondo tempo chiudono i conti il colpo di testa di Dzyuba, appena entrato, al 71', oltre ai gol post-novantesimo ancora di Cheryshev (91') e Golovin su punizione (94'), il giocatore nel mirino della Juve chiude con un gol e due assist.

Gli arabi hanno resistito solo un tempo. La Russia di Cherchesov si copre bene e riparte ancora meglio, come dimostra il contropiede del gol del 2-0. Praticamente mai impegnato Akinfeev, storico portiere russo, che ha assistito alla maggior parte della gara come uno spettatore aggiunto ai 78.011 tifosi presenti al Luzhniki. Si tratta del secondo risultato più largo di una gara inaugrale dopo il 7-1 di Italia-Usa ai Mondiali del 1934. La Russia torna a vincere dopo ben 7 partite senza vittorie.