Bernabeu amaro, la Spagna infligge all'Italia una lezione di calcio. Qualificazione ai mondiali a rischio

Le Furie rosse si impongono per 3 a 0 trascinate da un grande Isco. Gli Azzurri devono sperare negli spareggi per andare in Russia

Bernabeu amaro, la Spagna infligge all'Italia una lezione di calcio. Qualificazione ai mondiali a rischio
Redazione Tiscali

L'Italia di Ventura sbatte contro il muro Spagna. Troppo forti le Furie Rosse che infliggono agli Azzurri una lezione di calcio. Ora la qualificazione per i mondiali in Russia del 2018 si fa in salita. Sempre che riesca a conquistare il secondo posto nel girone, l'Italia per qualificarsi dovrà superare i playoff.

Al Bernabeu finisce 3-0 per la Roja grazie a una doppietta di Isco e a un gol di Morata. Il trequartista del Real Madrid gioca una partita stupenda. Al 13° infila Buffon con una punizione dal limite e raddoppia al 40° con un sinistro da fuori. Nella ripresa arriva il tris di Morata, entrato dalla panchina.

Per gli azzurri da segnalare solo un colpo di testa di Belotti nel primo tempo e una conclusione di Insigne nella ripresa, con respinta di De Gea in entrambe le occasioni. Davvero troppo poco per impensierire la nazionale guidata dal tecnico Lopetegui.

"Si è vista la differenza di condizione e di qualità, loro hanno fatto un gol su punizione, mentre il loro portiere ha fatto tre grosse parate. Noi siamo in questo momento umani e loro meno" ha affermato Ventura a fine gara. 

Il ct azzurro ha difeso le scelte di formazione e modulo. "Stiamo portando avanti un discorso e non può essere una partita a cambiare tutto. Dobbiamo vedere quello che siamo e quello che vogliamo diventare e con il lavoro saremo più competitivi" ha dichiarato ai microfoni Rai.

Prima della gara Ventura aveva dichiarato di "voler sorprendere". L'unica cosa di sorprendente vista stasera da parte dell'Italia è stata la mancanza di gioco e di idee di una squadra che se non inverte rotta rapidamente rischia di mancare i prossimi mondiali in Russia.