Nazionale: l'ipotesi Ancelotti non è tramontata. Di Biagio Ct "traghettatore"

L'allenatore emiliano si dovrebbe liberare dal Bayern Monaco nella primavera 2018. Era stato proposto da Tavecchio, ma piace anche a Malagò

Nazionale: l'ipotesi Ancelotti non è tramontata. Di Biagio Ct 'traghettatore'
TiscaliNews

Carlo Ancelotti allenerà la Nazionale? Il "no" iniziale da parte del tecnico emiliano, non avrebbe messo fine alla trattativa per la panchina azzurra del "dopo Ventura". La Figc si era trincerata dietro il classico "no comment" ("Non commentiamo notizie senza fondamento") in attesa di capire l'esito dello scontro tra il presidente Carlo Tavecchio (che poi si è dimesso) e quello del Coni, Giovanni Malagò. La Federcalcio è sospesa tra il commissariamento e il non commissariamento da parte del Coni. "La mia posizione è quella di commissariare la Figc, ma c'è un problema di pezzi di carta, amministrativo", ha detto Malagò.

Ancelotti scelto da Tavecchio, ma piace anche a Malagò

Ma a prescindere dalle decisioni del presidente del Coni, che ha chiesto alla Lega della Serie A di prendere una decisione entro l'11 dicembre, il nuovo Ct dovrebbe essere Ancelotti. Il nome dell'ex tecnico di Milan, Chelsea, Psg, Real e Bayern era stato fatto dall'ormai ex presidente Tavecchio. Una ipotesi avvallata anche da Malagò: "A chi è che non piace
Ancelotti? Nessun italiano può avere dubbi sul suo nome. Ben venga se fosse lui il nuovo Ct".

Si libererà dal Bayern nel 2018

Il procuratore sportivo Giovanni Branchini, vicino in passato al tecnico emiliano, aveva bocciato l'ipotesi di un possibile incarico azzurro per Ancelotti. Ma secondo Il Fatto Quotidiano, sarà lui il nuovo Ct dell'Italia. I contatti sarebbero stati avviati e Ancelotti avrebbe dato la disponibilità ma solo nella primavera del 2018. La scadenza del contratto che lo lega al Bayern di Monaco è fissata per il 2019 (aveva firmato un triennale nel 2016, ma è stato esonerato a settembre 2017), ma ci sarà una risoluzione prima.

Di Biagio "traghettatore"

Sfumato il sogno Mondiali, che è costato la panchina a Ventura e la presidenza a Tavecchio, l'Italia ha in programma solo una amichevole sino a giugno 2018. Ma chi gestirà gli azzurri in questa fase? L'ipotesi più concreta è quella di un "traghettatore" da trovare all'interno della Nazionale stessa. Il nome più forte è quello di Gigi Di Biagio che ha lavorato molto bene con l'Under 21.