Ancelotti nuovo Ct dell'Italia? Costacurta frena e c'è il nodo del contratto col Bayern

L'ex milanista: "Le regole sono importanti e dobbiamo seguirle". Il commissario federale Fabbricini è ottimista: "L'idea di fare il Ct gli piace". Si attende la Champions

Ancelotti nuovo Ct dell'Italia? Costacurta frena e c'è il nodo del contratto col Bayern
TiscaliNews

C'è da superare il nodo del contratto con il Bayern Monaco. E poi ci sono le regole da rispettare. La consegna della panchina dell'Italia a Carletto Ancelotti è legata la superamento di questi vincoli. Ma dall'incontro del 23 aprile tra l'ex allenatore di Juve, Milan, Real e Bayern Monaco, il commissario federale Roberto Fabbricini e Alessandro Costacurta avvenuto all'Hotel Parco dei Principi di Roma è emerso un quadro chiaro: la federazione ha scelto il suo nuovo Commissario tecnico.

"L'idea di fare il Ct gli piace"

"A me sembra che a lui l'idea di fare il ct della nazionale piaccia", si è lasciato sfuggire Fabbricini. Più diplomatico il commento di Costacurta: "C'è una visione che potrebbe vedere Carlo, come altri, sulla panchina azzurra ma le regole sono importanti e dobbiamo seguirle". In sintesi, l'ufficialità del nuovo allenatore azzurro arriverà solo il 20 maggio e non prima.

Non si è parlato dell'ingaggio 

Il commissario federale e il suo vice però concordano su un fatto: nell'incontro non si è parlato dell'ingaggio. "E' stato solo il tempo di un caffè non abbiamo parlato di cifre", ha detto Fabbricini. "Non abbiamo potuto parlare di programma e della parte economica. Siccome siamo ligi alle regole, abbiamo parlato d'altro", ha ribadito Costacurta. La trattativa ovviamente va avanti. "Siamo rimasti d'accordo di risentirci prima di fine aprile. Ecco, diciamo che entro quella data ne sapremo di più", ha spiegato il commissario federale.

Il contratto con il Bayern Monaco

Resta da superare il nodo del contratto che lega Ancelotti al Bayern di Monaco sino al 2019 (aveva firmato un triennale nel 2016, ma è stato esonerato a settembre 2017). "Mi ha ribadito che ha il contratto che scade il 31 luglio -  ha spiegato Fabbricini - ed è risolvibile nel caso in cui il Bayern venisse eliminato dalla Champions. Se vengono eliminati dal Real Madrid (si saprà dopo la gara di ritorno il 1 maggio a Madrid, ndr), il suo contratto si interrompe per natura e questo ci potrebbe avvantaggiare per la scadenza del 20 maggio. Ma bisogna avviare un discorso serio".