L’Inter esce imbattuta dallo Juventus Stadium e resta in vetta al campionato

Finisce zero a zero il big match di Torino

L’Inter esce imbattuta dallo Juventus Stadium e resta in vetta al campionato
Redazione Tiscali

L’atteso match dello Juventus Stadium regala emozioni ma non gol. La squadra di Allegri prova a scardinare la rocciosa difesa nerazzurra ma non va oltre una traversa colpita da Mandzukic. Deludono sia Higuain che Icardi. Migliore in campo Cuadrado. I bianconeri avrebbero meritato la vittoria ai punti ma l’Inter ancora una volta ha dimostrato di essere una squadra solida che può ambire allo scudetto.

Le formazioni

Rispetto all'ultima partita di champions league Allegri cambia ancora modulo e ripropone il 4-3-3 di Napoli. Non c’è Buffon al suo posto tra i pali Szczesny. Linea difensiva composta da De Sciglio, Benatia, Chiellini e Asamoah. A centrocampp Khedira, Pjanic e Matudi. In attacco Higuain al centro, ai suoi lati Caudrado e Mandzukic. A sorpresa in panchina Paulo Dybala. Spalletti risponde con il suo classico 4-2-3-1. Handanovic in porta, in difesa Santon, Miranda, Skriniar e D’Ambrosio. Al centro del campo Borja Valero e Vecino. Sulle fasce Perisic e Candreva. Brozovic trequartista dietro il capo cannoniere del campionato Mauro Icardi.

Primo tempo

La prima occasione da rete è per i bianconeri. Al nono minuto Cuadrado crossa da destra, Skriniar buca il pallone e favorisce Mandzukic che calcia di destro ma Handanovic è pronto. Sulla respinta del portiere nerazzurro ci prova ancora l’attaccante croato ma Miranda toglie la palla dalla linea di porta. Partita nervosa con il gioco spezzettato da continui falli. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento, con le difese che annullano gli attaccanti. Al 29esimo si rende pericolosa l’Inter. Cross teso di Candreva per Vecino, Chiellini anticipa l'avversario con una chiusura provvidenziale all'ultimo momento. La Juve ci prova con maggiore convinzione nella parte finale del tempo e al 45esimo arriva la seconda grande occasione per Mandzukic che di testa stampa il pallone sulla traversa su un cross di Cuadrado. Non succede più nulla e le due squadre terminano la prima frazione di gioco sullo zero a zero.

Secondo tempo

Le due squadre si ripresentano in campo senza cambi. Cresce il ritmo rispetto al primo tempo. La prima occasione pericolosa è per la Juventus al 53esimo e nasce ancora una volta sull’asse Cuadrado Mandzukic con l’attaccante croato che viene anticipato all’ultimo momento da D’Ambrosio. Al 56esimo risponde l’Inter che chiede un calcio di rigore per un presunto fallo di braccio di Benatia su tiro di Icardi. Valeri lascia proseguire considerando involontario il contatto. Al 60esimo grande giocata di Cuadrado, il migliore in campo, che entra in area triangolando con Higuain, Perisic lo anticipa di testa e rischia l’autogol. Ancora attento Handonovic che devia in calco d’angolo. I bianconeri spingono alla ricerca del vantaggio ma la rocciosa difesa nerazzurra, la migliore del campionato, tiene. Al 76esimo Allegri gioca la carta Dybala che entra in campo al posto di Khedira. Al 80esimo si fa vedere Higuain ma il tiro dell’argentino finisce in curva. All’86esimo sfiora il gol l’Inter con Brozovic che sfiora il palo alla destra di Szczesny. Poco dopo Spalletti toglie Icardi, oggi poco incisivo, e manda in campo Eder. Non succede nulla fino al fischio finale di Valeri.