Mihajlovic sfida i 70.000 di San Siro

Mihajlovic sfida i 70.000 di San Siro
©Getty Images
di Sportal.it

Il pienone di San Siro non spaventa Mihajlovic: "La partita di domani nasconde mille difficoltà. Giocheremo contro la seconda in classifica davanti a 70.000 persone. Ma la consapevolezza della loro forza non deve spaventarci, anzi deve esaltarci".



"Non voglio una squadra sbruffona, ma orgogliosa e attenta. Andiamo a Milano sapendo che se metteremo in campo lo spirito agonistico giusto e la cattiveria necessaria possiamo giocarcela", ha aggiunto.



"Lyanco è tornato. É disponibile ma sicuramente andrà in panchina. Non voglio rischiare, ci sarà poi la sosta per recuperare. Fortunatamente stiamo recuperando tanti infortunati, tranne Barreca e Bonifazi. Il modulo? Abbiamo provato parecchie soluzioni. Vediamo", ha detto ancora. Sull'andamento della squadra in questa prima parte di campionato, Mihjalovic ha detto: "Mi aspettavo quattro punti in più e forse ce li saremmo meritati per come abbiamo giocato. Il campionato è ancora lungo, i conti si faranno alla fine".