Sarri: "Cori? Inviterei tifosi a scoprire Napoli

Codice da incorporare:
di Ansa

"Si poteva andare a dormire prima dopo la notte di Firenze ma ci sono due scuole di pensiero, quella che dice che bisogna essere piu' forti di tutto oppure quella che pensa che, in questi casi, si possa cambiare il regolamento". Con queste parole il tecnico partenopeo, che ha vinto a Genova 2 a 0 contro la Sampdoria, ha parlato dei rimpianti di questa stagione e in una velocissima conferenza stampa ha commentato i cori della tifoseria blucerchiata: "Se fossi sindaco di Napoli e avessi dei fondi a disposizioni li inviterei tutti due giorni a Napoli perche' dopo cambierebbero idea - ha detto Sarri- perche' vedrebbero una citta' bellissima e vedrebbero un popolo bellissimo e quindi non gli verrebbe nemmeno in mente di fare certe cose. Poi non e' che la tifoseria della Sampdoria sia una tifoseria particolarmente cattiva, e' una delle piu' civili d'Italia ma certi cori nascono per ignoranza intesa come mancanza di conoscenza di una citta' stupenda".