Cremonese-Ternana, pareggio show

Cremonese-Ternana, pareggio show
©Getty Images
di Sportal.it

Un 3-3- salomonico sigla una partita ricca di goal ed emozioni, sino all'ultimo secondo di gioco. Da brividi la coreografia della Curva Erminio Favalli: migliaia di bandierine grigie, rosse e lilla (l'antico colore delle maglie della U.S.C. 1903) hanno accolto l'ingresso delle squadre in campo.



Inizio contratto, poi la Cremonese inizia a guadagnare metri in campo. Su incursione di Mokulu in area, Cinelli viene agganciato dal portiere Bleve in uscita. E' il 9' e Piccolo trasforma il penalty: 1-0. Sul fronte opposto, la Ternana mette alle corde Ravaglia. Si allargano le maglie del centrocampo grigiorosso e al 23' Ravaglia è graziato dalla traversa, colpita da Varone. Il goal degli umbri è nell'aria e al 42' si concretizza su pasticcio difensivo della Cremonese, che permette a Tremolada si servire Carretta, il quale elude senza difficoltà Ravaglia in uscita: 1-1. La Cremonese  appare frastornata e al 45' si concretizza l'incubo: su calcio d'angolo, Signorini insacca di testa per l'1-2 della Ternana. In tempo di recupero è vero e proprio psicodramma grigiorosso: in totale balia degli avversari, la Cremonese subisce la terza rete, ad opera di Albadoro, servito dall'ex Favalli.



Nessun cambio di Tesser durante l'intervallo; intanto la Ternana, su ennesimo pasticcio grigiorosso a centrocampo, vola in contropiede, ma Tremolada grazia Ravaglia. E' il 51' e Tesser avvicenda Almici con Brighenti e - due minuti dopo - Paulinho con Scappini. La Cremonese sembra comunque incapace di uscire dal torpore in cui vegeta. La Ternana, oltre a difendersi con ordine, è assai rapida nelle ripartenze, tenendo in costante apprensione la difesa avversaria. L'altro ex Ferretti sostituisce Favalli tra i neroverdi; Perrulli prende il posto di Piccolo. Scappini  prima scalda le mani a Bleve su rovesciata, poi al 70' lo batte da distanza ravvicinata: 2-3. Al 78' Carretta grazia Ravaglia, spedendo poco oltre la traversa. All'83' Ternana in dieci: espulso Signorini per somma di ammonizioni. All'88' esplode lo Zini: Mokulu insacca il 3-3. In tempo di recupero, Ravaglia procura una punizione a due in area, senza esito. Sul contropiede susseguente, Scappini fa gridare invano al goal. Finisce 3-3, tutti contenti o quasi.