Grosso non si esalta: "Non siamo ancora grandi"

Grosso non si esalta: 'Non siamo ancora grandi'
©Getty Images
di Sportal.it

Fabio Grosso vince il proprio derby personale contro il Pescara, squadra della città dove il terzino campione del mondo 2006 è cresciuto, e sogna con il proprio Bari.



L’1-0 alla squadra di Zeman è firmato Franco Brienza. Pugliesi al quarto posto a due punti dalla vetta, ma Grosso, che ha commentato la partita ai microfoni di Sky Sport, preferisce concentrarsi sulla qualità della prova della squadra:



“Eravamo un po’ in difficoltà a livello di organico, ma abbiamo fatto una partita di altissimo livello. Nel primo tempo siamo stati sottotono anche per merito del Pescara che faceva girare bene il pallone, poi siamo riusciti ad alzare i ritmi. Quarto posto? Adesso la classifica non ha senso guardarla. Continuiamo così, a fare punti e giocare bene, poi a tempo debito vedremo dove saremo”.



“Non abbiamo concesso nulla a una squadra che sa essere pericolosa - prosegue Grosso - Vogliamo diventare grandi, non lo siamo ancora perché ci manca continuità nella stessa partita, ma vogliamo migliorare”.



Brienza ha deciso la partita da subentrato, ma presto il suo status potrebbe cambiare…: “Conosco bene Brienza, conosco le sue qualità e so quanto può esserci utile. In questo momento lo sto utilizzando part-time, ma sa quanto può essere importante per noi. Oggi ha cambiato la partita".



Un accenno ai tifosi che hanno riempito e colorato il San Nicola: “Vogliamo trascinare i nostri tifosi che già fanno tantissimo per noi anche se sappiamo non sarà facile perché veniamo da anni di delusioni”.