Il Perugia fa sprofondare il Benevento

Il Perugia fa sprofondare il Benevento
©Getty Images
di Sportal.it

Il Benevento si è smarrito. Prosegue al “Curi” la crisi dei sanniti che sul campo del Perugia incassano la terza sconfitta nelle ultime cinque partite, dando di fatto l’addio definitivo ai sogno di promozione diretta.



Nell’anticipo della 31a giornata esultano quindi i giocatori di Cristian Bucchi: gli umbri salgono a 47 punti, saldi in zona playoff, a un solo punto dallo stesso Benevento. Nitido il successo dei padroni di casa, cui sono bastati 30” per sbloccare la partita grazie a Nicastro, puntuale nello staccare su perfetto cross di Del Prete. Il Benevento però sa reagire e dopo averlo sfiorato con Ciciretti trova il pareggio al 24’ grazie a un gran sinistro a giro di Ceravolo.



La gara è equilibrata, ma viene orientata da un’altra prodezza di Di Carmine, al quinto gol nelle ultime tre partite: l’esterno destro in spaccata con cui l’ex fiorentino supera Gori al 36’ demarca la partita, perché in un secondo tempo assai meno divertente il Benevento non riuscirà a rendersi pericoloso se non nel finale, con Chibsah e Ciciretti, ma dopo che un gran sinistro di Acampora a metà ripresa aveva virtualmente chiuso i conti. Il Perugia ha quindi resistito senza affanni anche all’espulsione di Belmonte a 10’ dalla fine per doppia ammonizione.