Il solito Zeman: Pescara-Frosinone 3-3

Il solito Zeman: Pescara-Frosinone 3-3
©Getty Images
di Sportal.it

Il terzo turno di serie B si apre con un match spettacolare tra Pescara e Frosinone: finisce 3-3 con i laziali che portano a casa un punto dopo essere stati sotto di tre gol.



L’inizio del primo tempo è vibrante: il Pescara dopo solo tre minuti passa in vantaggio con Pettinari che sfrutta al massimo un pallone messo in area da Del Sole e deposita in rete. I biancazzurri poi si spengono e lasciano spazio alla squadra di Longo che domina e colpisce ben tre pali. Protagonista Ciano che al 5’ e al 13’ da fuori area conclude dai 20 metri centrando in pieno il montante. Al 26’ è sfortunato anche Ariaudo che da corner centra in pieno la parte interna del palo.



La sorte aiuta il Pescara che alla mezz’ora si risveglia e spaventa Bardi che si supera su un colpo di testa di Benali. È il preludio del raddoppio dei biancazzurri che al 39’ mettono a segno il 2-0: è ancora Del Sole a trovare al limite dell’area Pettinari che di destro non sbaglia. La punta degli abruzzesi è scatenata e al termine della frazione si ripete recuperando con determinazione palla in area e siglando la seconda tripletta consecutiva all’Adriatico dopo quella con il Foggia. 3-0 e squadre negli spogliatoi.



Nella ripresa i ritmi non cambiano e le occasioni da gol fioccano: al 51’ Sammarco colpisce la quarta traversa della serata, cinque minuti più tardi Ciano da punizione batte Pigliacelli e riapre il match. Il Pescara si fa rivedere in avanti con Benali, ma è ancora Ciano di destro dopo una gran bella azione a mandare la palla in rete: doppietta personale e 3-2. 



La squadra di Zeman è spezzata in campo: attacca e difende senza fare filtro a centrocampo e gli eventi in campo ne sono la conseguenza: prima sfiora la quarta rete con Del Sole poi subisce il 3-3 con Ciofani che si inventa con un gol strepitoso dalla distanza. Al 71’ il punteggio torna in parità.



Il Frosinone vuole vincerla e sfiora il clamoroso gol del vantaggio con Ariaudo che da corner non riesce a mettere la palla in rete a due passi dalla linea di porta. Dopo tre minuti di recupero il match termina 3-3: tanta delusione per il Pescara che riesce a buttare al vento una vittoria dopo essere stato in vantaggio di ben tre reti.