La Federbet non è sorpresa

La Federbet non è sorpresa
di Sportal.it


Federbet  aveva già preannunciato nei mesi scorsi che c'erano state diverse anomalie nel flusso di scommesse su alcune partite di Lega Pro. Monza-News ha intervistato in esclusiva il direttore generale FrancescoBaranca, dopo le notizie arrivate martedì mattina. 

 

Baranca, vi aspettavate un elenco di partite così lungo? 

 

"No, assolutamente. Anzi, ci stupivamo di certe dichiarazioni che tendevano sminuire il problema. Era impossibile nascondere questo problema. Ci sono due livelli di combine nel calcio ora". 

 

Quali? 

 

"L'inchiesta di Catanzaro ha portato alla luce le scommesse in serie D e questo è un livello. L'altro, più grave, riguarda certe gare di Lega Pro. Che noi di Federbet avevamo già documentato in tempi non sospetti".  

 

Eppure, secondo Sportradar, (l'agenzia scelta dalla Lega Pro specializzata nei servizi antifrote e di integrità dei dei dati relativi alle scommesse sportive, ndr), non c'è stato nulla di anomalo..

 

"Mi limito a dire che i risultati non sono stati quelli sperati. E mi auguro che in futuro certi presidenti di Lega Pro vogliano evitare certe dichiarazioni per tranquillizzare i tifosi. Ci vuole prudenza. Noi non accusiamo nessuno, ma di fronte a certe anomalie, non si può restare zitti". 

 

La sensazione è che gli inquirenti abbiano aspettato la fine del campionato di Lega Pro per evitare di condizionare i tornei in corso...

 

"Esastto, penso anch'io che gli inquirenti abbiano lavorato in questo modo. Noi ora siamo a disposizione per dire la nostra qualora vogliano sapere i dati in nostro possesso".