Non c'è pace per il Parma F.C.

Non c'è pace per il Parma F.C.
di Sportal.it


Maxisequestro di beni all'ex socio di minoranza del Parma F.C. Roberto Giuli, il finanziere a capo del gruppo Energy T.I. attivo sul settore di gas, energia elettrica e fonti rinnovabili. 

Lo riferisce la Reuters, che cita fonti a diretta conoscenza del dossier.

 

Il nucleo tributario della Guardia di Finanza di Milano ha eseguito un sequestro preventivo d'urgenza da 181 milioni di euro disposto dal pm Tiziana Siciliano. Il reato ipotizzato a carico di Giuli e di altre quattro persone residenti tra Svizzera e Lussemburgo è associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Nel mirino degli inquirenti una serie di truffe da centinaia di milioni di euro ai danni di Snam Rete Gas. 

 

Il provvedimento di sequestro è confermato all’agenzia dall'avvocato Francesco Vergine, difensore di Giuli: "Nel decreto ci sono imprecisioni nella ricostruzione dei fatti. Abbiamo interesse, voglia e possibilità di chiarire la nostra posizione e, prima di un ricorso al Riesame nell'eventualità della convalida del gip, presenteremo una memoria al pubblico ministero, col quale vogliamo collaborare".