Il Parma frena sui cavalli di ritorno

Il Parma frena sui cavalli di ritorno
di Sportal.it


La stagione deve ancora finire, ma il mercato già impazza. Anche nelle categorie inferiori. Per le squadre promosse dalla Serie D in Lega Pro poi il lavoro sarà tanto, perché di fatto ci sarà da costruire un’intera rosa, dato che nel massimo campionato dilettantistico si possono stipulare solo contratti annuali.

 

Ci saranno ovviamente tante conferme, ma gli accordi, anche economici, sono tutti da impostare. In casa Parma il duo Galassi-Minotti si sta già muovendo sottotraccia, e fioccano già nomi più o meno concreti.

 

Alla voce ritorni, dopo il rumor relativo ad Alberto Gilardino (economicamente inavvicinabile almeno in Lega Pro), spunta anche quello di Reginaldo Ferreira da Silva: l’attaccante brasiliano classe ’82, svincolato dal 2014 dopo la breve esperienza con il Vasco da Gama, è già stato crociato tra il 2007 e il 2009, vivendo la retrocessione in B e l’immediata promozione.

 

Affare possibile dato che il giocatore ha appena ottenuto lo status di comunitario (gli extracomunitari non possono giocare in Lega Pro), ma prima sarà necessario valutare l’efficienza fisica del brasiliano e le esigenze tattiche di mister Apolloni.

 

Sempre alla voce attacco, seguito anche Alessandro Cesarini, mezza punta del Pavia con cui ha segnato 13 reti in stagione. Ex Spezia, ma anche ex Parma, essendo stato tesserato per il club crociato tra gennaio e giugno 2014, senza mai scendere in campo, Cesarini, classe ‘89, sta chiudendo la stagione sotto la guida dell’ex giocatore del Parma Stefano Rossini, ma ha richieste anche dalla Virtus Entella.