Il Parma respira con Messina

Il Parma respira con Messina
di Sportal.it


Un destro potente e preciso di Michele Messina avvicina il Parma alla Lega Pro. La squadra di Apolloni ottiene 3 punti pesantissimi al "Tardini" contro un ordinato Lentigione, scacciando le nubi addensatesi dopo i 3 pareggi nelle ultime 4 partite, compreso l’ultimo a Forlì.

 

L’Altovicentino ha battuto il Castelfranco, restando a -7, ma questa partita era uno scoglio importante per i crociati, anche a livello psicologico. Prestazione non indimenticabile quella della capolista, che Apolloni ha disposto con un inedito 4-3-1-2 con Corapi alle spalle di Baraye e Musetti, ma si è vista tanta determinazione per scardinare i meccanismi difensivi della squadra di Zattarin, presentatasi con un assetto prudente.

 

Primo tempo bloccato, con il Parma troppo lento nel fare gioco e pericoloso solo con una punizione sul fondo di Corapi e con Musetti, anticipato in uscita da Medioli. Nella ripresa il Parma alza i ritmi e cinge d’assedio il Lentigione anche grazie alle sostituzioni di Apolloni, che torna al 4-2-3-1 con Mazzocchi per Simonetti dopo l’ingresso di Longobardi per Musetti.

 

I pericoli però arrivano solo su azioni d’angolo, con Baraye (traversa su angolo) e lo stesso Messina, prima dell’azione insistita di Baraye che al 28' va sul fondo a sinistra e serve all’indietro Messina, preciso nel battere Medioli dal limite dell’area.

 

Finale con il brivido: nell’unica disattenzione della partita, Pandiani regala a Fryda il pallone del pareggio in contropiede, ma il polacco calcia incredibilmente sul fondo solo davanti a Zommers.

 


 

Il tabellino

Parma-Lentigione 2-0

Marcatori: 73’ Messina

Parma (4-3-3):  Zommers; Messina, Benassi, Lucarelli, Agrifogli; Simonetti (66’ Mazzocchi), Miglietta, Giorgino; Corapi (77’ Melandri); Musetti (56’ Longobardi), Baraye. (Fall, Adorni, Ricci, Sereni, Guazzo, Lauria). All.: L. Apolloni. 

Lentigione (4-4-2): Medioli; Santagiuliana (52’ Candio), Vecchi, Galuppo, Ferrari; Berti (78' Pandiani), Savi, Roma, Tarana (39’ Fyda); Miftah, Mezgour. (De Angelis, De Vitis, Opoku, Farina, Petito, Vitali). All.: G. Zattarin.

Arbitro: D’Ambrogio (Frosinone)

Ammoniti: Vecchi, Berti, Benassi, Longobardi, Ferrari

 

Classifica: Parma 69; Altovicentino 62; Forlì 57; San Marino 52; Ribelle 48; Imolese 47; Legnago 46; Delta Rovigo, Correggese 44; Lentigione 42; Virtus Castelfranco 41; Sammaurese 39; ArzignanoChiampo 34; Ravenna 32; Romagna Centro 30; Mezzolara 29; Villafranca Vr. 25; Bellaria 21; Clodiense 14; Fortis Juventus 11