Parma show: è Campione d'inverno

Parma show: è Campione d'inverno
di Sportal.it


Prove tecniche di promozione. Il Parma centra la sesta vittoria casalinga su 8 partite superando il Ravenna ben oltre a quanto indicato dal 3-2 finale, e festeggia al contempo anche il titolo d’inverno con 2 turni d’anticipo, grazie al contemporaneo ko del Forlì contro il San Marino: crociati a +7 sull’Altovicentino e a +8 sul Forlì, in un campionato che promette di essere “ammazzato” con largo anticipo.

 

Il Ravenna si deve arrendere dopo appena 23’, i migliori giocati dal Parma in tutta la stagione. Pressing, giocate di qualità e determinazione feroce frastornano i giallorossi, piegati subito da una deviazione di Messina (in campo all’ultimo per l’infortunato Benassi) su punizione di Corapi, e poi da un’autorete di Elia Ballardini (che completa la pessima giornata della famiglia, visto il crollo a Bergamo del Palermo di papà Davide) che devìa rocambolescamente una sponda a centro area di Corapi su cross di Melandri.

 

Il tris arriva al 23’ con Baraye, al 9° gol stagionale con tanto di dribbling sul portiere del Ravenna dopo un lancio di 40 metri dalla difesa. E ci starebbe pure il poker, senza il palo di Melandri.

 

Parma stellare, insomma, e Ravenna piccolo piccolo, reso tale anche da un atteggiamento troppo disinvolto in fase difensiva.

 

I crociati però spengono la luce nel secondo tempo, giocato quasi solo dal Ravenna. Nel Parma ci prova il solo Melandri, che cerca a più riprese la soddisfazione personale, che non arriva, così i romagnoli salvano la faccia con un rigore di “nonno” Innocenti (41 anni) per fallo di mano di Simonetti e un gol in mischia allo scadere dello stesso Ballardini. Il Ravenna chiude in attacco, e Apolloni esce dal campo accigliato. Ma la sostanza non cambia…

 


 

Il tabellino

Parma-Ravenna 3-2

Marcatori: 11’ Messina; 17’ aut. Ballardini; 23’ Baraye; 77’ rig. Innocenti; 92’ Ballardini

Parma (4-2-3-1): Zommers; Messina, Lucarelli, Cacioli, Saporetti; Simonetti, Giorgino (46' Miglietta); Ricci (53' Lauria), Corapi (85' Rodriguez), Melandri; Baraye. (Fall, Adorni, Benassi, Agrifogli, Sereni, Musetti). All.: L. Apolloni.

Ravenna (4-3-3): Iglio; Maini, Leonardo, Mandorlini, Righini (81' Del Mastio); Antoniacci, Ambrogetti, Guagneli (70' Battiloro), Ballardini; Amrogetti, De Vecchis (84' Petrascu), Innocenti. (Marendon, Caidi, Atzori, Minardi, Mantovani, Magni). All.: A. Mosconi.

Arbitro: D'Ascanio (Ancona)

Ammoniti: Maini, Cacioli, Saporetti, Simonetti e Mandorlini

 

 

CLASSIFICA: Parma 43; Altovicentino 36; Forlì 35; San Marino 32; Delta Rovigo 29; Imolese, Ribelle 27; UnionArzignanoChiampo, Lentigione 25; Legnago 24; Virtus Castelfranco 23; Sammaurese 22; Correggese 21; Ravenna 20; Villafranca Vr., Romagna Centro 17; Mezzolara 15; Fortis Juventus 10; Bellaria 8; Clodiense 4