Teramo: "Renzi dimettiti"

Teramo: 'Renzi dimettiti'
di Sportal.it


Teramo e il Teramo si ribellano al presidente del consiglio Matteo Renzi. Dopo la battuta del premier di martedì, che parlando delle contestazioni che hanno accolto la sua visita a L'Aquila ha dichiarato che "parte dei contestatori sono tifosi del Teramo in serie D", si è scatenata la rabbia della città e dei tifosi della squadra biancorossa, appena retrocessa in serie D su sentenza della giustizia sportiva dopo le ultime vicende del calcioscommesse.

 

"Gravissime le dichiarazioni di Renzi sui tifosi del Teramo e sul Teramo calcio. Ride e irride il Teramo e la sua delicata situazione. Questo per cercare di nascondere i suoi fallimenti e le tante contestazioni che rimedia ad ogni sua uscita. Chiederò come sindaco di Teramo le sue immediate dimissioni", scrive il sindaco Brucchi.

 

Anche il PD locale si scaglia contro il suo segretario: "Devi scusarti perché la città sta vivendo mesi di grande tensione per le vicende legate alla squadra e all'obiettivo della serie B mai raggiunto in 102 anni di storia, un obiettivo dai risvolti non solo sportivi ma anche economici e sociali che sta sfumando sotto i colpi di una giustizia sportiva perlomeno approssimativa".