Juve, rimonta che vale

Sportal
Con una grande rimonta la Juventus pareggia sul campo del Chelsea: sotto di due gol dopo mezz'ora, i bianconeri raggiungono i campioni d'Europa con Vidal e Quagliarella.

Non pare sentire l'emozione dietro la Juventus, che si difende con ordine sugli attacchi dei padroni di casa. E' anzi Marchisio ad a vere la prima chance nitida, ma Cech si salva alla grande sul taglio del centrocampista. Alla mezz'ora la svolta. Gran palla di Vidal per Vucinic, che solo davanti al ceco sparacchia fuori d'esterno. Il cileno, al momento del passaggio, si fa male alla caviglia destra e lascia i compagni in 10 per le cure del caso. Il Chelsea ne approfitta subito: conclusione da fuori di Oscar, Bonucci ci mette maldestramente il piede e Buffon non può nulla. 1-0. Vidal rientra e i londinesi colpiscono ancora: Oscar controlla, lascia sul posto Bonucci, anticipa il contrasto di Pirlo e spara nel 'sette' alla destra del portiere. 2-0.
I bianconeri sbandano, ma riescono a serrare le fila in un tempo brevissimo: Vidal, che gioca menomato, approfitta di un po' di spazio al limite dell'area avversaria controlla bene e lascia partire un sinistro chirurgico, sul quale Cech si protende inutilmente. Si va al riposo così, anche perché le conclusioni di Ramires (esterno respinto da Buffon) e Pirlo (punizione di poco a lato) hanno solo l'effetto di creare un brivido.

Si riparte senza cambi ed è subito la squadra di Di Matteo a farsi viva, ma sulle insidiose conclusioni da lontano di Ivanovic e Lampard è vigile Buffon. Proenca non abbocca quando Hazard si butta a terra dopo un contatto con Barzagli e la Juve mette finalmente la testa fuori: la punizione che Giovinco calcia da posizione invitante finisce tra i tifosi di casa..

La Juve non molla, Marchisio costringe David Luiz a un provvidenziale intervento in chiusura, ma la spinta bianconera via via si affievolisce e al 75' Carrera prova la carta Quagliarella, a cui cede il posto un rivedibile Giovinco.

Entra anche Isla, all'esordio in bianconero (fuori Lichtsteiner), ma il neoentrato più pericoloso è Mata, che al 79' grazia Buffon da distanza ravvicinata. Chi fa peggio è Terry, patetico in marcatura su Quagliarella: il napoletano taglia alla perfezione su assist di Marchisio, si presenta al cospetto di Cech e lo beffa con un tiro che finisce sotto alle gambe del portiere. 2-2. Lo stesso Quagliarella, scatenato, sfiora il 3-2 con una conclusione a girare che tocca la traversa. La risposta di Torres è rimpallata da Bonucci. E' l'ultima emozione.




19 settembre 2012
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
  
© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali