Hamilton conquista la pole, partirà davanti a Vettel e Raikkonen

Quarto tempo e seconda fila per Valtteri Bottas, con la Mercedes. Terza fila per le Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo

Hamilton conquista la pole, partirà davanti a Vettel e Raikkonen
TiscaliNews

La Ferrari dà una dimostrazione di forza a Silverstone ma manca per un soffio l'obiettivo pole position. A infrangere i sogni di gloria di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, rispettivamente secondo e terzo domani in griglia, poteva essere solo l'idolo di casa, Lewis Hamilton, che con un ultimo giro strepitoso ha respinto l'assalto dei ferraristi per conquistare la sua sesta pole nel Gp di Gran Bretagna (76/a in carriera), battendo un record che condivideva finora con il grande Jim Clarke. Un exploit frutto del piede magico del campione del mondo più che delle attuali potenzialità della Mercedes, meglio riflesse dal quarto posto di Valtteri Bottas, staccato di alcuni decimi. Ancora più indietro le Red Bull, che sperano di rifarsi domani in gara, come avvenuto domenica scorsa in Austria.

Attesa per il testa a testa tra Hamilton e Vettel

L'ora di qualifiche ha dato quindi indicazioni chiare in vista della decima gara del mondiale, che inevitabilmente spezzerà l'equilibrio di vittorie - tre ciascuna finora per le scuderie dominanti - e riproporrà il testa a testa tra Hamilton e Vettel. L'inglese ha dato il via alle schermaglie nella Q2, poi il tedesco l'ha superato nella fase decisiva, non riuscendo però a effettuare l'ultimo controsorpasso al giro decisivo. "Ho dato tutto quello che potevo, è stata davvero dura - ha commentato alla fine, ancora tremante per l'emozione -, con la Ferrari siamo stati vicinissimi. Loro hanno trovato qualcosa nella Q3 e io ho pregato per farcela. Mi aspetto una gara molto combattuta". Vettel ha invece rischiato di non partecipare alla formazione della griglia per un problema al collo che lo aveva limitato nella terza sessione di libere. "Temevo di non esserci - ha detto il tedesco - ma poi è andato tutto bene. Siamo andati vicini alla pole, credevo anzi di avercela fatta, ma il secondo posto è buono e per domani abbiamo buone opportunità".

Ma le Ferrari potrebbero rovinare la festa

L'obiettivo delle Rosse, come ha detto anche Raikkonen, è quello "massimo". Il finlandese sperava anche lui nella pole, ha pagato un bloccaggio all'anteriore alla curva 16 del giro decisivo ma sembra deciso a togliersi qualche soddisfazione.
Hamilton, che deve rispondere al sorpasso in classifica di Vettel, domani avrà dalla sua anche la spinta del pubblico, che ha esultato oggi per la sua eccellente performance, ma potrebbe non bastare per contrastare le Rosse, che sul passo gara sembrano essere più in forma. Il caldo, che si annuncia elevato per la zona, metterà ancora a dura prova gli pneumatici, riproponendo condizioni limite come quelle austriache che hanno dato tanti problemi alle Mercedes.

Griglia di partenza del Gp di Gran Bretagna

- prima fila Lewis Hamilton (Gb/Mercedes) 1.25''892 Sebastian Vettel (Ger/Ferrari) + 0.044
- seconda fila Kimi Raikkonen (Fin/Ferrari 0.098 Valtteri Bottas (Fin/Mercedes) 0.325
- terza fila Max Verstappen (Ola/Red Bull) 0.710 Daniel Ricciardo (Dan/Red Bull) 1.207
- quarta fila Kevin Magnussen (Dan/Haas) 1.352 Romain Grosjean (Fra/Haas 1.563
- quinta fila Charles Leclerc (Fra/Sauber 1.987 Esteban Ocon (Fra/Force India) 2.302
- sesta fila Nico Hulkenberg (Ger/Renault 2.009 Sergio Perez (Mex/Force India 2.036
- settima fila Fernando Alonso (Spa/McLaren) 2.247 Pierre Gasly (Fra/Toro Rosso) 2.451
- ottava fila Marcus Ericsson (Sve/Sauber) 2.499 Carlos Sainz (Spa/Renault) 2.564
- nona fila Stoffel Vandoorne (Ola/McLaren) 3.204 Sergey Sirotkin (Rus/Williams) 3.360
- decima fila Lance Stroll (Can/Williams) ---- Brendon Hartley (Nzl/Toro Rosso) ----.