Tanta paura per Barrichello: un malore e poi l'operazione al cervello

Un forte mal di testa causato da una vena del cervello e il ricovero d'urgenza in ospedale. L'ex ferrarista su "Instagram": "Ora mi sento bene, presto tornerò in pista"

Tanta paura per Barrichello: un malore e poi l'operazione al cervello
TiscaliNews

Un forte mal di testa, il ricovero in ospedale e l'operazione al cervello. Poi il messaggio che i ferraristi e tutti gli amanti del mondo dei motori volevano sentire: "Ora mi sento bene". Tanta paura per Rubens Barrichello, l'ex pilota brasiliano della Ferrari (6 stagioni dal 2000 al 2005, 102 gran premi e due volte vicecampione del mondo), ricoverato d'urgenza il 27 gennaio per un problema alla vena del cervello.

"Avevo un terribile mal di testa"

E' stato lo stesso Barrichello a raccontare ai suoi followers su Instagram la brutta sperienza vissuta. "Mi sono svegliato e mi sono fatto una doccia - ha detto l'ex ferrarista -. Avevo un terribile mal di testa. Fortunatamente, mia moglie era lì ed ha chiamato un amico medico, che mi ha portato in ospedale, dove si sono presi cura di me".

"Presto tornerò in pista"

"Ho avuto un piccolo problema ad una vena - ha proseguito il brasiliano -, ma voglio dirvi che ora mi sento bene. Devo fare ancora degli esami, ma sto bene e le difficoltà nella vita sono ciò che ci aiuta a crescere e ad essere migliori. Sono grato a Dio per questa opportunità e presto tornerò in pista. E' così bello tornare a parlare con voi".

Corre ancora in Stock Car

Rubens Barrichello, che è anche Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana, ha lasciato la Formula Uno al termine del campionato 2011 dopo aver stabilito il record di 322 gran premi disputati. Ma non ha abbandonato le corse, prima gareggiando in IndyCar e poi in Stock Car (nel 2017 ha corso per il team Full Time Sport).