Gp Austria, Arrivabene: "La certezza, siamo in testa al Mondiale"

Gp Austria, Arrivabene: 'La certezza, siamo in testa al Mondiale'
di Askanews

Roma, 1 lug. (askanews) - "Un'altalena di emozioni, con la certezza che adesso la Ferrari è in testa al mondiale piloti e al mondiale costruttori". Così Il Team Principal della Ferrari Maurizio Arrivabene che ha parlato ai microfoni di Sky Sport F1, nel post gara del Gran Premio d'Austria, svoltosi oggi sul circuito del Red Bull Ring. "Poi, c'è da dire una cosa, 6 motori Ferrari nei primi dieci e questa è una cosa molto importante. È ovvio che qua, per come si era messa la gara, dovevamo attaccare e, poi, quando sei lì, c'è da dire che oggi potevamo anche vincere. Comunque, sono contento perché i motori Ferrari hanno dimostrato oggi di essere forti". Una prova di concretezza e di affidabilità della Ferrari e dei motori Ferrari. "Assolutamente, si. Poi, adesso c'è Silverstone, che è una gara dove l'aerodinamica sarà importante. Sarà una gara difficile per noi, quindi, bisogna rimanere concentrati. Detto questo, quando si grida troppo, quando si parla troppo, ascoltate me che ho un po' di anni. Hanno cambiato, hanno portato i pacchetti, oppure un pilota non ce la può più fare ma, poi, bisogna stare attenti in Formula 1, perché si viene smentiti. Puoi portare un pacchetto interessante ma, magari, scalda troppo e, allora, ti fermi a destra" Raikkonen secondo, Vettel terzo con la possibilità di scambiare le posizioni: "La decisione era di lasciarli andare, perché Raikkonen ha lottato tutta la gara, lo ha fatto anche Vettel. Quindi, non c'era intenzione di dare nessun ordine di squadra, assolutamente. Riguardo ai ragazzi, dico che si è parlato tanto, lasciateli in pace, lasciate divertire Leclerc, lasciate guidare Raikkonen, che è stato un campione del mondo".