Prima la rimonta poi la beffa: Vettel si scontra con Stroll dopo il traguardo, Ferrari distrutta

Il tedesco chiude il Gp di Malesia al quarto posto dopo essere partito ultimo. Al termine della gara la sua monoposto è entrata in contatto con una Williams

Codice da incorporare:
di Redazione Tiscali

Da ultimo sulla griglia di Sepang a quarto all'arrivo. Nel Gp della Malesia Sebastian Vettel ha compiuto l'impresa e confermato la competitività della Ferrari. Ha vinto Max Verstappen, ma il quattro volte campione del mondo ha sfiorato il podio, passando da 28 a 34 punti di distacco nel Mondiale da Lewis Hamilton, apparso in difficoltà e scuro in volto alla fine della gara nonostante il secondo posto davanti anche all'ottima Red Bull di Daniel Ricciardo. La classifica recita: Hamilton 281 punti e Vettel 247.

Dopo il traguardo lo scontro con Stroll 

Ma il campione della Ferrari è stato il protagonista di un incredibile tamponamento dopo il traguardo. La sua monoposto è entrata in contatto con la Williams di Lance Stroll. A farne le spese è soprattutto la Rossa del pilota tedesco completamente distrutta nella parte posteriore sinistra. Vettel, illeso, ha dovuto però chiedere un passaggio ad un suo "collega" per tornare ai box. L'episodio è finito sotto indagine da parte dei commissari della Fia.

Vettel: "L'auto è buona e promette bene"

"Rimango ottimista - ha detto Vettel - perchè sappiamo di avere una macchina veloce. Certo, è stato un peccato per Kimi non poter prendere il via, e per me dover iniziare la gara dal fondo dello schieramento. Abbiamo lottato per il podio, dato il massimo, ma nel finale le gomme stavano iniziando a cedere e non potevamo mantenere il ritmo. Tuttavia vedere che la monoposto è buona promette bene, anche se sia io che Kimi abbiamo avuto problemi nel weekend. Non so se si tratti dello stesso problema, dovremo controllare. So bene però che non è l'ideale avere una macchina fuori dai giochi al sabato e una la domenica. Quindi - conclude il pilota tedesco della Ferrari - c'è qualcosa che dobbiamo capire. E' stato un weekend difficile, ma almeno sappiamo di avere il passo giusto. Finora con l'affidabilità siamo stati piuttosto ben messi, per cui sinceramente non sono molto preoccupato: ma è un problema che dovremo risolvere".