Il trionfo di Verstappen

Il trionfo di Verstappen
di Adnkronos

Spielberg, 1 lug. (AdnKronos) - Quarta vittoria in Formula 1, la prima stagionale, per Max Verstappen. Il pilota olandese della Red Bull conquista il Gp d'Austria, nono appuntamento stagionale, davanti alle Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. Il tedesco, col terzo gradino del podio e il ritiro della Mercedes di Lewis Hamilton, riconquista la vetta della classifica piloti con 146 punti contro i 145 del britannico. "E' stato fantastico, è stato veramente difficile e complicato gestire le gomme ma ci siamo riusciti - ha detto il pilota olandese della Red Bull, Max Verstappen -. E' fantastico vincere su questo circuito davanti a tanti tifosi olandesi. Oggi è stata una bella giornata, spero di poter continuare così". Partenza perfetta di Lewis Hamilton che brucia il poleman Bottas, il finlandese della Mercedes viene superato anche da Raikkonen ma riguadagna la seconda piazza mentre il ferrarista, che va lungo in curva, è costretto a lasciare il passo alla Red Bull di Verstappen in terza posizione. Più indietro Vettel mantiene la sesta piazza in griglia (terzo nelle qualifiche ha scontato 3 posizioni di penalità ndr) alle spalle della Red Bull di Daniel Ricciardo. Prova subito la fuga Hamilton, il campione del mondo in carica al settimo giro su 71 fa il record della pista staccando di 2''5 Bottas. Dietro cominciano a staccarsi dalle Mercedes Verstappen e Raikkonen. Sembra avere maggior potenza la Red Bull con Ricciardo che mette nel mirino la 'rossa' di Raikkonen. Problemi per la Renault di Hulkenberg costretta al ritiro per un problema al motore. Respira Raikkonen il quale, pressato da Ricciardo, fa registrare il giro più veloce. Colpo di scena al 14esimo giro, si ferma la Mercedes di Bottas per un problema alla sua power unit. Ora alle spalle di Hamilton c'è Verstappen che passa subito ai box come Raikkonen, per entrambi la scelta della gomma soft. Rientrano anche Vettel e Ricciardo. Il margine del leader della gara Hamilton è ora di 13''1 su Verstappen. Col nuovo pneumatico giro veloce di Ricciardo al 18esimo giro. L'australiano, al 20esimo giro supera Raikkonen ed è terzo. Ora le due Red Bull sono virtualmente sul podio dietro ad Hamilton ma la Mercedes deve ancora passare ai box per il cambio gomme. Al 25esimo giro passaggio ai box per la Mercedes, Hamilton rientra quarto dietro a Raikkonen ma davanti a Vettel suo più diretto rivale per la corsa al titolo mondiale. Il nuovo leader della gara è Verstappen seguito da Ricciardo. Al 30esimo giro Hamilton è a ridosso di Raikkonen che è a sua volta a soli 0''6 da Ricciardo. A metà gara Verstappen è al comando con oltre 6 secondi sul compagno di scuderia ma subito dietro è bagarre con Raikkonen, Hamilton e Vettel raccolti in pochi secondi. Al 38esimo giro assalto di Raikkonen su Ricciardo, il ferrarista riesce nel sorpasso ed è secondo. Al 39esimo giro grande sorpasso di Vettel che ha la meglio su Hamilton ed è terzo. Ma il britannico torna a farsi sotto e si porta a meno di 1 secondo dal tedesco. Giro veloce della Mercedes al 47esimo giro. Al 54esimo giro il Gp perde un protagonista, finisce la gara di Daniel Ricciardo. Hamilton, che intanto ha effettuato il secondo stop ai box, sale in quarta posizione con oltre 20 secondi di distacco da Vettel. Davanti lima il suo distacco dal leader della corsa Raikkonen a 5'' da Verstappen quando mancano 13 giri dalla bandiera a scacchi. A 8 dalla fine clamoroso ritiro anche per Hamilton. Il finale di gara vede Verstappen gestire il vantaggio con le due Ferrari che guadagnano terreno. Sul traguardo Verstappen può festeggiare il quarto successo in carriera in Formula Uno, dietro di lui Raikkonen e Vettel, il tedesco può esultare per la ritrovata vetta della classifica piloti davanti ad Hamilton. Il terzo posto conquistato nel Gp d'Austria alle spalle di Max Verstappen e Kimi Raikkonen, e il concomitante ritiro della Mercedes di Hamilton, riportano Sebastian Vettel in vetta alla classifica del mondiale piloti. Il tedesco della Ferrari è ora al comando con 146 punti, 1 in più del britannico. Le prime 10 posizioni della classifica piloti: 1. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 146 punti; 2. Lewis Hamilton (Gb) Mercedes 145; 3. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari 101; 4. Daniel Ricciardo (Aus) Red Bull 96; 5. Max Verstappen (Ola) Red Bull 93; 6. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 92; 7. Kevin Magnussen (Dan) Haas Ferrari 37; 8. Fernando Alonso (Spa) McLaren Renault 36; 9. Nico Hulkenberg (Ger) Renault 34; 10. Carlos Sainz (Spa) Renault 28. "E' stata una buona gara, senza errori. Alla fine abbiamo provato a prendere Verstappen ma non ci siamo riusciti" commenta Sebastian Vettel ora nuovamente in vetta al mondiale con 1 punto di vantaggio su Hamilton oggi costretto al ritiro. "Sarebbe stato meglio trovarsi un po' più avanti in partenza, io ci ho provato alla curva 1 ma ho perso un po di slancio -spiega il 4 volte iridato nelle interviste post gara-. Ho dovuto lottare con la Renault a inizio gara e ho perso un po' di terreno. Naturalmente abbiamo perso anche un po' di tempo ai box e ho dovuto limitare i danni ma il passo era però buono e la gestione delle gomme è stata ottima. Una giornata positiva".