Messico, subito dominio Mercedes

Messico, subito dominio Mercedes
©Getty Images
di Sportal.it

Mercedes davanti a tutti al termine della prima sessione di prove libere del Gran Premio del Messico, diciottesima prova del Mondiale di F.1, in programma sul circuito dedicato ai Fratelli Rodriguez a Città del Messico.



Il più veloce è stato Valtteri Bottas, unico a scendere sotto il muro dell'1'18", con 1'17"824. Il pilota finlandese ha effettuato ben 45 giri, lasciando a 466 millesimi il compagno di team Lewis Hamilton. Il leader della classifica piloti, però, è stato prima rallentato da un primo regime di bandiere gialle e poi da quella rossa per l'incidente al messicano Celis, che ha fortemente danneggiato la Force India di Esteban Ocon. Da segnalare che i due piloti Mercedes hanno ottenuto i propri tempi usando le gomme Pirelli Ultrasoft.



Max Verstappen, terzo a 0"571, così come il suo team mate Daniel Ricciardo, più lento di 26 millesimi, invece, hanno utilizzato le Supersoft.



La prima delle Ferrari è quella di Sebastian Vettel. Il tedesco, anche lui con i pneumatici con la banda rossa, si è fermato a 762 millesimi dalla migliore prestazione di Bottas. Il suo compagno di squadra Kimi Raikkonen è stato più lento, a quasi 1"2 dal crono del connazionale.