Miracolo di Vettel, trionfo con il volante danneggiato

Miracolo di Vettel, trionfo con il volante danneggiato
©Getty Images
di Sportal.it

Sebastian Vettel vince il Gran Premio d'Ungheria, dopo una delle gare più tese ed emozionanti degli ultimi anni. Il tedesco trionfa nonostante un problema al volante e deve ringraziare il compagno di scuderia Kimi Raikkonen, che sacrifica la vittoria per tenere dietro Hamilton. E' un successo cruciale per Vettel, ora a +14 sull'anglocaraibico, quarto, e una nuova strepitosa doppietta della Ferrari dopo Monaco.



Al via scatta bene la Ferrari, Hamilton si fa sopravanzare da Ricciardo e Verstappen ma recupera una posizione quando il  giovane pilota olandese sperona il compagno di squadra, costringendolo al ritiro.



Davanti Vettel e Raikkonen dettano il ritmo e staccano Bottas, Ricciardo e Hamilton, che dopo pochi giri si ritrova lontano 15 secondi dal tedesco della Ferrari.



Al 25esimo giro il colpo di scena: Vettel segnala un problema al volante, che tira verso sinistra in rettilineo. Seb resta davanti ma viene tallonato da Raikkonen, che però non ha il permesso dai box  di superare il compagno di scuderia.



La gara diventa così tiratissima dopo i primi pit stop: Raikkonen è costretto a rallentare controvoglia il suo ritmo per stare dietro a Vettel e proteggerlo, mentre alle sue spalle sopraggiungono Bottas e Hamilton (Verstappen scende in quinta posizione).



Anche al muretto Mercedes hanno i loro problemi: al 45esimo giro arriva l'ordine di scuderia per Bottas, costretto a concedere il terzo posto a Lewis. Ma il team radio lo informa: "Se Hamilton non riesce a superare Raikkonen, ti ridarà la posizione".



La tensione è altissima: al 55esimo giro si forma un trenino dietro a Vettel che fa miracoli con lo sterzo danneggiato, mentre alle sue spalle inizia il duello tra Raikkonen e Hamilton. I doppiati fanno respirare il finlandese, Hamilton perde quota e nell'ultimo giro decide di far passare Bottas, che riprende il suo terzo posto.





Ordine di arrivo (primi 10)

Vettel

Raikkonen

Bottas

Hamilton

Verstappen

Alonso

Sainz

Perez

Ocon

Vandoorne