Gp Malesia choc per la Ferrari: Vettel ultimo, Hamilton in pole

Gp Malesia choc per la Ferrari: Vettel ultimo, Hamilton in pole
©Getty Images
di Redazione Tiscali

 Una pole insperata che sa tanto di Mondiale già messo in cassaforte. Dai guai nelle libere alla gioia pura delle qualifiche, Lewis Hamilton se la ride a Sepang pensando che scatterà davanti a tutti, mentre il suo rivale per il titolo Sebastian Vettel scatterà in fondo al gruppo per un problema al turbo accusato nella Q1.

In prima fila

In prima fila affianco al leader del campionato piloti ci sarà l'altro ferrarista Kimi Raikkonen che per soli 45 millesimi non è riuscito a fare il miglior tempo e domani dovrà tentare di sbarrare la strada all'inglese della Mercedes per aiutare il suo amico e compagno di squadra 'Seb'. Dall'alto dei suoi 28 punti di vantaggio Hamilton potrà giocarsi tutte le sue carte per allungare in classifica e mettere una pietra sopra alle speranze di rimonta di Vettel. "Non avevamo idea di come sarebbe potuta andare - dice Hamilton - è un peccato quello che è successo a Vettel. Mi dispiace perché poteva andare molto forte qui, è stato sfortunato, e noi ora dobbiamo pensare a noi che siamo in una buona posizione per la gara di domani. Siamo riusciti a dare una svolta alla situazione grazie al lavoro degli ingegneri. La gara però è molto lunga, sappiamo che qui è sempre molto dura, la Ferrari sembra veloce e pure la Red Bull ha mostrato un buon passo. Vediamo domani cosa succede''.

Politica estera

E passando dalla pista a temi di politica estera affrontati nei giorni scorsi da Hamilton, l'inglese della Mercedes dovrà vedere cosa succede anche in vista del Gp degli Stati Uniti del 22 ottobre visto che c'è chi è pronto a giurare che il leader del Mondiale di Formula 1 potrebbe avere dei problemi ad entrare in territorio americano dopo le sue manifestazioni verbali e social contro il presidente Usa Donald Tramp a proposito del sostegno dato agli atleti a stelle e strisce che protestano contro le posizioni razziste del capo della Casa Bianca.