Di Giannantonio promette buon cose

Di Giannantonio promette buon cose
©uff. stampa
di Sportal.it

Dal Giappone all’Australia, da Motegi a Phillip Island, dall’autunno nipponico piovoso, alla primavera australe. Un cambio radicale per il Team Del Conca Gresini Moto3 e per tutto il circus mondiale, anche se il fattore meteo potrebbe non essere troppo diverso da quello del passato fine settimana.



A prescindere dalle condizioni che troveranno nel sud dell’Australia, Fabio Di Giannantonio e Jorge Martin hanno grande voglia di tornare in pista, il primo per dimostrare che con qualche giro in più a Motegi avrebbe fatto molto meglio, il secondo per tornare sui propri livelli dopo una gara decisamente sottotono in Giappone.



Con 12 curve distribuite su 4.4 chilometri, Phillip Island ospiterà il secondo appuntamento del triplete Moto3, con le prime libere previste per venerdì a partire dalle 1:00 ora italiana.



"In Australia possiamo fare sicuramente una bella gara anche guardando allo scorso anno nel quale eravamo già stati molto veloci - ha detto Di Giannantonio -. Phillip Island è un circuito che mi piace molto, forse il mio favorito insieme al Mugello con tutti quei saliscendi e col mare alla vista, è uno spettacolo poter correre lì".